Danni sulla tua auto dipesi dagli agenti atmosferici, ecco come devi procedere

Con l’arrivo dell’inverno e della pioggia è bene sapere come procedere nel caso di danni sulla tua auto dipesi dagli agenti atmosferici.

Ogni assicurazione offre dei pacchetti diversi, ma è bene tener presente quali sono i danni coperti da ognuno di essi e in quale categoria rientrano i danni di questo tipo.

Auto e agenti atmosferici - Fonte AdobeStock
Auto e agenti atmosferici – Fonte AdobeStock

È infine arrivato il brutto tempo sul nostro paese e questo comporta anche un cambiamento dei fenomeni atmosferici improvvisi. Molti cittadini, che non hanno un garage privato, lasciano esposto il veicolo alle intemperie con il rischio che si possa danneggiare a causa, ad esempio, della grandine. Cosa prevede in questi casi l’assicurazione?

Assicurazione per danni all’auto dovuti agli agenti atmosferici, come procedere

Partiamo subito con il dire che la copertura assicurativa per danni causati dagli agenti atmosferici non è obbligatoria per la circolazione, per cui non è inclusa nei pacchetti assicurativi. Dal momento però che gli agenti atmosferici sono mutati negli ultimi anni, sarebbe bene tutelarsi anche contro questo tipo di rischi.

Danni sull'auto a causa di agenti atmosferici - Fonte AdobeStock
Danni sull’auto a causa di agenti atmosferici – Fonte AdobeStock

Questo tipo di copertura assicurativa accessoria comprende un grande numero di casistiche e, in particolare, per danni provocati dalle grandinate, nevicate, inondazioni, frane  e smottamenti, uragani, valanghe, trombe d’aria e cicloni, mareggiate e tifoni.

Se dunque vivi in una zona dove uno di questi agenti atmosferici è piuttosto frequente ti consigliamo di assicurare l’auto ed evitare quindi di avere brutte sorprese durante l’inverno.

Danni da agenti atmosferici, cosa dicono le polizze assicurative

Partiamo subito con lo specificare che assicura l’auto per gli agenti atmosferici aumenta il prezzo finale ma, come anticipato, se la zona in cui siete residenti è ad alto rischio vale la pena spendere un po’ di più ma avere anche questo tipo di copertura assicurativa.

Uomo lavora su un'auto danneggiata da agenti atmosferici - Fonte AdobeStock
Uomo lavora su un’auto danneggiata da agenti atmosferici – Fonte AdobeStock

Ugualmente importante è ricordare che per poter avere diritto al rimborso dell’assicurazione in questo caso specifico è necessario che gli eventi atmosferici siano riconosciuti da un centro meteorologico ufficiale (tenuto a darne notizia tramite uno specifico bollettino meteo). Altro dettaglio da non trascurare è che l’eccezionalità dell’evento sia stata riscontrata da diversi automobilisti.

Quando si subiscono danni per agenti atmosferici c’è una serie di procedure da effettuare; in primo luogo bisogna contattare il servizio clienti e attendere conferma del bollettino su menzionato, allegare materiale che attesti il danno e poi un perito controllerà l’entità del danno presso la vostra residenza o l’officina convenzionata.

Bisogna però ricordare che anche questo tipo di polizza è soggetta a limitazioni – come nel caso di responsabilità dell’assicurato o di eventi non coperti da rimborso per agenti atmosferici che non rientrano nel caso della straordinarietà. Pertanto il nostro consiglio è di leggere bene le clausole prima di firmare il contratto.