Carta acquisti 2022: l’ultima ricarica é agli sgoccioli, cosa aspetti?

La carta acquisti, detta anche social card, è una misura di sostegno per le famiglie in difficoltà, ossia che non superano una data soglia di Isee. Non è un caso che per poterla richiedere occorra principalmente presentare un Isee aggiornato, oltre alla sussistenza di altri prerequisiti, anch’essi stringenti. Ad ogni modo, sta per arrivare l’ultima ricarica dell’anno, e poi?

Una volta quella che sarà l’ultima ricarica, si dovrà passare al rinnovo. La carta spetta per legge non a tutti i cittadini, ma a coloro con un’età pari o superiore a 65 anni, o a coppie con figli minori di 3 anni. E, in tutti questi casi, come preannunciato, un Isee che non superi una soglia. Quest’ultima ammonta a 7.120,39 euro.

Ricariche in scadenza per la carta acquisti, cosa fare? – newsecologia.it

La social card, o carta acquisti, può venire utilizzata per le compere di prodotti alimentari, farmaci, altri beni di prima necessità. Solitamente, il pagamento, il quale viene effettuato da parte dell’Inps sotto forma di ricarica della carta, avviene a cadenza bimestrale ed entro i primi 15 giorni del mese interessato.

La ricarica di novembre, e come comportarsi per le successive ricariche

Un esempio di carta acquisti – newsecologia.it

Riguardo alla ricarica di novembre, essa non dovrebbe costituire eccezione. Pertanto ci si aspetti la ricarica in automatico entro la prima metà del mese. Si ricorda che la ricarica di novembre è valevole per novembre e dicembre. Il relativo importo sarà, come al solito, pari ad 80 euro, ossia 40 euro riconosciuti su base mensile, anche se l’effettiva erogazione avviene su base bimestrale.

Del resto, nel corso di quest’anno, vi è stata una sola eccezione verificatasi a maggio. Circostanza nella quale l’accredito è subentrato nella seconda metà del mese. Quindi, salvo intoppi o altri disguidi delle procedure burocratiche presso l’Inps, il pagamento anche stavolta dovrebbe arrivare entro i primi 15 giorni. Ma si tratta, per l’appunto, come sottolineato in partenza. Cosa fare per le altre ricariche?

Salvo particolari colpi di scena, il nuovo esecutivo dovrebbe confermare la misura prevista anche per il prossimo anno, e, si spera, anche a seguire. Si potrà ottenere il rinnovo della carta con una nuova richiesta, con dati aggiornati, e soprattutto con Isee aggiornato.

La carta acquisti è rilasciata da Poste Italiane, e pertanto il controllo del suo saldo può avvenire, da parte dell’utente, in qualsiasi momento nella propria area riservata sul sito di Poste (registrandosi, chiaramente), o ricevere il saldo in automatico via Sms. A tal proposito, per richiedere l’attivazione del servizio Sms di comunicazione saldo, del tutto gratuita, basterà rivolgersi al numero verde 800.666.888.