Barilla ti fa risparmiare il gas, ecco cosa ha inventato

In tempi come quelli attuali, dettati dalla contingenza relativa a bisogno d’approvvigionamento energetico, sicuramente farà piacere pensare al fatto che la problematica è stata affrontata anche da un grande brand. Quest’ultimo ha già una soluzione pronta all’uso per il risparmio d’energia. 

Arriva da Barilla, tale novità, e si tratta di risparmiare gas, nello specifico. Per rivelarsi ancora più precisi, dovremmo dire che la Barilla ha utilizzato un principio esistente già nel diciannovesimo secolo, noto come “cottura passiva”.

Barilla ha introdotto una soluzione per risparmiare gas in cottura – newsecologia.it

L’azienda, con il sopraggiungere della crisi energetica, si è attivata e ha creato un apposito gadget per la sua applicazione, riportando così in auge il metodo. La trovata del gadget in sé, promossa e adottata da Barilla, per la cottura della pasta che è quella che più interessa i propri prodotti, addivenendo a qualcosa che interessa il proprio settore, è del fisico Giorgio Parisi, nonché celebre Premio Nobel.

Il gadget e il principio che ne regola l’uso

Il “passive cooker” di Barilla – newsecologia.it

Dunque il gadget predisposto da Parisi e lanciato sul mercato da Barilla, è il “passive cooker” e sfrutta appunto la cottura passiva. Per mezzo della medesima non è solamente possibile tagliare i consumi in bolletta del gas, ma si rivela una scelta vincente anche su di un altro piano: quello dell’eco-sostenibilità. E’ calcolato infatti che l’applicazione sulla pentola dell’apposito accessorio, con lo sfruttamento del principio di cui sopra, riduce le emissioni di CO2 dell’80%! Non male, vero?

Il gadget è costituito da un case 3d con filamento totalmente biodegradabile, e inoltre un sensore di temperatura e una scheda Arduino, ideata e fabbricata in Italia e che serve a recepire gli stimoli dell’ambiente circostante. Nella versione più ecologica, il gadget monta batterie AAA. Vi è un’apposita app tramite la quale far funzionare il meccanismo.

Il funzionamento del gadget

Come farlo funzionare? Si applichi il dispositivo sul coperchio della pentola. Chiaramente il meccanismo dovrà essere associato, con collegamento Wi-Fi, al proprio smartphone. Appena iniziata l’ebollizione dell’acqua, il passive cooker avvisa di buttare la pasta. Trascorrono due minuti, e il passive cooker inviterà a spegnere il fornello del gas, poiché da quel momento in poi si farà affidamento sulla cottura passiva. Quando arriva il momento di servire la pasta nelle porzioni? Ci avvisa sempre il passive cooker!