Evita la dispersione di calore in casa e non sai quanti soldi risparmi

Tra i consigli più utili per evitare bollette salata c’è quello di evitare la dispersione di calore in casa, non sai quanti soldi risparmi!

Con il caro bollette le persone hanno imparato a sfruttare ogni singolo trucchetto per poter risparmiare qualche euro, come evitare la dispersione di calore.

Temperatura termosifone - Fonte Pixabay
Temperatura termosifone – Fonte Pixabay

Una casa ha bisogno di costante manutenzione, soprattutto per evitare che sia poco funzionale e, dunque, che ci porti a spese più alte sulla bolletta. Ecco dunque alcuni accorgimenti da tenere a mente per consumare meno evitando la dispersione di calore.

Dispersione di calore, cos’è e come avviene

La dispersione di calore è il punto in cui il calore fuoriesce verso l’esterno da un punto interno. Nelle case, soprattutto quando non sono nuove, sono molti i punti che si possono creare. Gli esperti hanno valutato che le zone più interessate sono tetto, pavimenti, finestre e porte.

Manopola termosifone - Fonte Pixabay
Manopola termosifone – Fonte Pixabay

Il pavimento è quello più difficile da trattare se la casa è stata costruita prima del nostro arrivo; solitamente infatti viene poggiato uno strato isolante prima delle piastrelle – anche se si può pensare di metterne uno sopra e ripavimentare la casa.

Per quanto riguarda il tetto è necessario mettere uno strato nella cavità del soppalco, un materiale fatto di fibre che possono evitare la dispersione del calore da quel punto. Le finestre, infine, sono solitamente costituite da due o tre lastre di vetro tra le quali c’è vuoto o aria, il che consente un maggiore isolamento. Se però sono molto vecchie vanno necessariamente sostituite.

Dispersione di calore: i trucchi più comuni

Tutti gli interventi appena elencati rientrano in veri e propri lavori di ristrutturazione, ma se al momento non avete la possibilità o il modo, potete comunque provare con alcuni trucchetti più economici.

Termosifone - Fonte Pixabay
Termosifone – Fonte Pixabay

Innanzitutto tenete sempre a mente l’utilità dei paraspifferi, soprattutto perché è spesso dallo spazio in basso alle porte che avviene la maggior dispersione. Inoltre fate arieggiare bene la casa due volte al giorno ma, per il resto, evitate di tenere aperti porte e/o infissi. Anche pochi secondi causano una grande dispersione.

Ricordatevi poi che esistono le mensole da poggiare sui caloriferi per far sì che il calore vada in avanti e non subito verso l’alto. In ultima battuta è importante anche ricordarsi di non mettere tende o mobili davanti ai termosifoni e di coprire bene i condizionatori – che sono a tutti gli effetti dei veri passaggi per l’aria.