Sanzioni folli se tenete queste sul balcone, incredibile

Non tutti sanno che fare alcuni lavoretti nel proprio balcone potrebbe essere rischioso: occhio a cosa è consentito e ai permessi relativi.

In pochi ci pensano, ma ci sono dei lavoretti che se fatti, sul proprio balcone potrebbero portare guai. Scopriamo quando servono i permessi e quando possiamo agire liberamente, soprattutto se abitiamo in un condominio!

Sanzioni folli se tenete queste sul balcone, incredibile
(Fonte: AdobeStock)

Tutti amano le verande, ne esistono tantissime che incontrano i gusti e i bisogni più disparati, ma se parliamo di verande nei balconi occhio alla procedura da rispettare!

Verande nei balconi: permessi e procedure

Non basta dare una risposta standardizzata alla questione veranda nel balcone, tutto dipende dalle specifiche modalità, ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire come evitare abusi e sanzioni salate. Partiamo da qualche caso più specifico: ci può costruire una veranda senza permesso in un condominio? Un possessore di un appartamento e di relativo balcone che vive in un condominio come dovrebbe comportarsi qualora volesse  fare costruire una veranda? Di fatto chiariamo prima cos’è una veranda.

La veranda è un tipo di balcone chiuso da vetrate, struttura che crea un nuovo locale. La veranda possiede una potenzialità notevole, potrebbe essere usata in tantissime occasioni. Ma qualora ci fosse un condominio di mezzo non è semplice capire la procedura.

La risposta sarebbe negativa alla domanda così com’è stata fatta, occorrerebbe infatti un permesso per costruire, questo perchè con l’aggiunta di questo locale, si va ad aumentare la volumetria dell’immobile in questione. Nello specifico basterebbe parlarne con l’amministratore di condominio. Ma è cruciale leggere il regolamento condominiale per capire se ci sono dei limiti nella procedura.

Il permesso di costruire

Il permesso di costruire si richiede all’ufficio tecnico comunale, infatti varia a seconda del regolamento del comune di riferimento. Prima del rilascio della Scia ci dovranno essere gli accertamenti per la questione della volumetria della veranda e il fatto che non deve fare ombre agli altri appartamenti.

Sanzioni folli se tenete queste sul balcone, incredibile
(Fonte: AdobeStock)

Dopo aver ottenuto i permessi si dovranno aggiornare i dati del catasto e vedere i millesimi dell’appartamento.
Qualora la veranda non rispettasse l’estetica e la sicurezza del fabbricato l’assemblea condominiale potrebbe anche richiedere lo smantellamento. Le verande senza permessi tuttavia sono possibili, ma solo in un caso molto specifico, ovvero che siano verande mobili, quindi rimuovibili.