Tutti bonus in scadenza per risparmiare dalle utenze al carburante della tua auto, vedi se ci rientri

È importante conoscere le novità di tutti i bonus, quali sono in scadenza, quali hanno esteso il periodo. Saranno indispensabili per risparmiare!

Si parla moltissimo del Caro Energia e del periodo complicato che stiamo vivendo a livello economico. Fortunatamente sono state previste serie di manovre per supportare i cittadini in questo momento. E dando uno sguardo ai dati, la situazione economica lascia qualche margine di speranza.

Tutti bonus in scadenza per risparmiare dalle utenze al carburante della tua auto, vedi se ci rientri
(Fonte: AdobeStock)

Grazie al ribassamento del debito, dell’inflazione e del deficit sembra proprio un bel periodo per l’economia e anche per il nuovo governo. Questo scenario lo ha illustrato il governo uscente che non tralascia di citare il contesto difficile in cui ci troviamo,  ma sottolineando che ci sono margini di manovra per superare gli ostacoli.

Il nuovo governo di centrodestra con a capo Giorgia Meloni inizierà proprio da scelte di natura economica, infatti sembra avere tutta l’intenzione di iniziare proprio da questo ambito: con un decreto energia. Forse lo vedremo già nella prima manovra con l’obiettivo di tutelare le famiglie e le imprese.

Bonus: estensioni da conoscere

Per combattere il cosiddetto Caro Energia, il decreto Aiuti-bis incrementa il bonus sociale elettrico e gas per il quarto trimestre 2022, interrompendo tutte le modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di elettricità e gas.

Inoltre il decreto Aiuti-Ter ha tutta l’intenzione di contrastare gli effetti economici che derivano dall’aumento dei prezzi dell’energia, estendendo dalla data del 18 ottobre 2022 fino al 31 ottobre 2022 il taglio delle accise su benzina, gasolio e GPL. Invece l’aliquota Iva assegnata al gas naturale per autotrazione è definita nel 5 per cento.

Bonus trasporti e il Bonus una tantum

Tutti bonus in scadenza per risparmiare dalle utenze al carburante della tua auto, vedi se ci rientri
(Fonte: AdobeStock)

Per quanto riguarda i trasporti, il bonus da 60 euro per acquistare l’abbonamento per i mezzi pubblici, vede il suo fondo potenziato di 10 milioni di euro per l’anno 2022. Il bonus viene dato a quelle categorie di cittadini che hanno un reddito annuo sotto ai 35mila euro e può essere richiesto fino a dicembre.

In ultimo abbiamo il  bonus una tantum di 150 euro, il quale si pone l’obiettivo di sostenere i cittadini nella gestione dei prezzi delle bollette. Bonus che andrà direttamente nelle buste paga dei lavoratori dipendenti  che nel mese di novembre hanno avuto un reddito che non abbia superato i 1.538 euro. Per i pensionati e i lavoratori autonomi invece il reddito deve essere sotto ai 20mila euro lordi annui.

Il bonus coinvolgerà un range di 22 milioni di persone, anche gli incapienti. Sarà l’Inps che si occuperà dell’erogazione del bonus anche per la categoria dei lavoratori stagionali e intermittenti. Basta che questi dimostrino che nell’anno 2021 abbiano lavorato per almeno 50 giorni.