Lavatrice: tu a che ora l’accendi? risparmia un sacco di soldi avviandola a quest’ora!

L’elettrodomestico principe di ogni casa è la lavatrice, ma purtroppo consuma moltissimo: scopriamo dei trucchetti per risparmiare sulla bolletta!

Come sarebbero le nostre case senza elettrodomestici? Sicuramente è un’immagine che facciamo fatica anche solo a visualizzare. La lavatrice è senza dubbio uno di quelli più importanti, ma è anche un apparecchio che consuma molta energia. È bene conoscere dei metodi per risparmiare energia e quindi, denaro!

(Fonte: AdobeStock)

Risparmiare su questo apparecchio non significa limitare il suo utilizzo e quindi privandoci di lavaggi, assolutamente! Ma vuol dire piuttosto imparare ad utilizzarlo meglio.

Lavatrice: trucchetti per risparmiare soldi ed energia

Prima cosa per avere una bella fetta di risparmio è quella di scegliere gli orari migliori per avviare questo elettrodomestico. Un’ora non vale assolutamente l’altra! Ci sono infatti dei giorni della settimana e degli orari dove l’energia cresce, ecco perchè consumare energia in diversi orari fa una differenza a livello di costi.

Conoscere gli orari in questione è semplice, basta dare un’occhiata alla bolletta della luce, tutto dipende dal fornitore e dal contratto. Ma tendenzialmente bisogna sapere che l’energia ha un prezzo e questo dipende da quando la utilizziamo. Tendenzialmente la notte e nei giorni festivi il prezzo è ridotto.

Cosa devi sapere per risparmiare sulla bolletta

Se nel nel tuo contratto sono previste le tariffe biorarie, l’ammontare sarà diverso da momento a momento. Tendenzialmente la fascia più cara è la 1 dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle ore 19.00.  La fascia meno dispendiosa va dalle 19.00 con sabati, domeniche e giorni festivi nazionali.

A questo dettaglio, occorre considerare il contratto. Quello monorario che consente una tariffa uguale durante la giornata senza considerare l’orario. È un tipo di piano tariffario conveniente soprattutto a chi usa molto gli elettrodomestici.
Abbiamo anche la tariffa bioraria: caratterizzata da un’unica fascia F1 durante la settimana. Mentre a F2 e F3 la sera e nel fine settimana.
Inoltre abbiamo quella multioraria, composta da tre orari: dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 19:00 dove l’energia è più cara. Quella dal lunedì al venerdì, dalle 7:00 alle 8:00 e dalle 19:00 alle 23:00, e il fine settimana dalle 7:00 alle 23:00, ha dei prezzi ridotti. In ultimo quella che va dal lunedì al sabato, dalla 24.00 alle 7:00 e dalle 23:00 alle 24:00, e domenica e i giorni festivi. Avere consapevolezza del contratto aiuterà tantissimo a dare a tagliare i costi della bolletta!

(Fonte: AdobeStock)

In generale le buone pratiche per risparmiare i costi durante i nostri lavaggi sono poche e semplici regole:

  • Scegli quando impostare il prelavaggio, non è sempre necessario ma serve solo quando il bucato è particolarmente sporco.
  •  Scegliere la classe energetica a basso consumo. Apparecchi vecchi dovrebbero essere cambiati se vogliamo un risparmio sulla bolletta. Meglio scegliere quelli di classe A, A+ e A++.
  •  Usiamo programmi con temperature basse. Fare un lavaggio con una temperatura bassa, ad esempio 30° è un modo per risparmiare e non rovinare i tuoi vestiti.