Bollette dell’acqua da capogiro, come risparmiare con questi trucchetti

Ridurre la spesa della bolletta dell’acqua è possibile. Bisogna fare attenzione a questi gesti: cambieranno moltissimo il consumo il suo consumo.

Per ridurre gli sprechi a volte basta davvero poco, è il caso dell’acqua. Il suo consumo infatti può essere smorzato moltissimo partendo da piccoli gesti quotidiani. Questa è la formula vincente per ridurre lo spreco, azioni che potrebbero sembrare persino banali non solo daremo una mano al pianeta ma anche al nostro portafoglio.

L’acqua è un elemento imprescindibile dalla notte dei tempi e continua ad esserlo, ma è necessario farne un uso decisamente più consapevole. Tutto inizia con quelle azioni che facciamo in automatico durante la giornata, senza pensarci troppo, sono decisive per il consumo dell’acqua. Ed è proprio da qui che dovremmo partire.

Dovremmo smettere di pensare che tutto possa essere risolto dall’oggi al domani, i cambiamenti nascono a partire dal nostro quotidiano, senza trucchi ma con buone pratiche di comportamento.

Ridurre il consumo dell’acqua: si parte dalle piccole cose

L’acqua, come anticipato, è una costante fissa della nostra quotidianità, viene usata per preparare il cibo, per la pulizia della casa e della persona ed è proprio su queste azioni che dobbiamo focalizzarci per ridurre il suo consumo.

Ma entriamo nel concreto e scopriamo cosa dobbiamo fare per vedere una differenza sulla nostra bolletta, una zona della nostra casa dove si concentra un grande uso di acqua sicuramente è la cucina. Scopriamo insieme cosa dovremmo cambiare nelle nostre abitudini.

Buone pratiche per risparmiare sull’acqua

Nonostante ci sia molte tipologie di lavastoviglie incredibilmente performanti,  alcuni continuano a lavare i piatti a mano. Il primo consiglio è di non lavarli in nessun modo sotto l’acqua corrente, ma inserire il tappo nel lavandino o lavarli in un catino con del detersivo ad hoc. Mettere i piatti lavati direttamente nello scolapiatti e sciacquarli successivamente è uno dei modi per avere un bel margine di risparmio d’acqua. L’ideale sarebbe un rubinetto con la doccetta, ma è importante usare poca acqua alla volta e non lasciarla aperta per molto tempo.

Bollette dell'acqua da capogiro, come risparmiare con questi trucchetti (1)
(Fonte: AdobeStock)

Inoltre nel momento dell’attesa dell’acqua calda per lavare i piatti è buona norma raccogliere l’acqua fredda invece di lasciarla scorrere via. Potresti berla in un secondo momento, oppure usarla per innaffiare le piante.
Ma non solo l’acqua fredda può essere riutilizzata, anche quella calda della pasta. Potrebbe essere utile ad esempio alla cottura di altre ricette al vapore, oppure per lavare i piatti.

Passando ai surgelati, un’altra accortezza è quella di evitare di scongelare usando e sprecando litri di acqua, è più conveniente usare il microonde oppure spostando il cibo nel frigorifero.

Un aspetto importante in cucina è quello di fare attenzione alle dosi, anche per quanto riguarda l’acqua. Usare pentole e quindi quantità d’acqua proporzionate alla quantità di cibo che andrai a cucinare ti permetterà di non sprecare grandi dosi di acqua.

Bollette dell'acqua da capogiro, come risparmiare con questi trucchetti
(Fonte: AdobeStock)

È evidente che i metodi per risparmiare il consumo di acqua non sono complicati da eseguire, basta solo porre la nostra attenzione ed essere creativi nel suo riutilizzo.