L’organizzazione Arctic Ice Project ha proposto un’idea per salvare i ghiacci dell’Artico dallo scioglimento progressivo. L’obiettivo consiste ovviamente nell’evitare l’avanzata dello scioglimento dei ghiacci di questa parte del pianeta, con delle pericolose conseguenze per gli ecosistemi globali. Con un sottile strato di vetro sparso sui ghiacci di alcune zone dell’Artico, secondo quanto affermano gli esperti dell’organizzazione americana, si potrebbe creare una vera e propria protezione dai raggi solari.

L’idea dell’organizzazione Arctic Ice Project

La situazione per i ghiacci dell’Artico è in effetti davvero preoccupante. Le informazioni al riguardo non sono certo positive e i cambiamenti climatici stanno avendo un ruolo determinante nel favorire lo scioglimento di intere aree ghiacciate in molte zone del pianeta.

Nel corso dell’anno in cui ci troviamo in particolare è stato osservato il raggiungimento del secondo grado più basso di estensione dei ghiacci fin dal momento in cui si effettuano le rilevazioni sull’Artico.

Secondo gli esperti, nel giro di circa venti anni i ghiacci del mare in questa zona del mondo potrebbero essere completamente scomparsi nel periodo della stagione estiva.

Alcuni biologi non sono d’accordo

Per questo il gruppo di ricerca americano dell’organizzazione che abbiamo citato ha deciso di effettuare alcuni esperimenti e di proporre questa idea. Si potrebbe, secondo l’organizzazione, immettere uno strato molto sottile di polvere di vetro sul ghiaccio, per renderlo più riflettente e ritardarne in questo modo lo scioglimento.

Una proposta che non trova comunque d’accordo alcuni biologi, che sostengono che porre delle sfere di silicio, con una dimensione davvero ridotta, potrebbe avere delle conseguenze sull’alterazione della catena alimentare dell’Artico.

Secondo gli studiosi che propongono questo progetto, però, l’idea potrebbe essere utile per guadagnare tempo da dedicare ad un processo di decarbonizzazione.