Sta per partire una missione NASA molto particolare. Stiamo parlando di DART, che sta per Double Asteroid Redirection Test. Questa missione avrà l’obiettivo di verificare quanto un impatto nei confronti di un asteroide possa permettere di evitare di far arrivare quest’ultimo sul nostro pianeta. Nello specifico la missione DART prenderà il via alla fine del prossimo mese di novembre e si rivolgerà all’azione nei confronti della coppia di asteroidi Didymos.

L’impatto con l’asteroide il 2 ottobre 2022

L’obiettivo sarà quello di schiantarsi contro uno dei due corpi celesti, chiamato Didymoon, ad una velocità di oltre 20.000 chilometri orari. L’impatto con la roccia spaziale avverrà il 2 ottobre 2022.

Per comprendere quanto in realtà questo asteroide possa essere considerato potenzialmente pericoloso per il nostro pianeta, bisogna sottolineare che per la NASA un oggetto celeste è potenzialmente pericoloso se si trova ad una distanza entro i 7,4 milioni di chilometri e se ha un diametro di più di 140 metri.

DART permetterà di agire contro un asteroide, deviandolo di meno dell’1%, ma da questa deviazione potremo capire successivamente di quanto è cambiata la sua orbita, misurando quindi nel dettaglio a quanto è servito l’intervento da parte dell’uomo.

L’inizio di un progetto più ampio

Si tratta quindi di una vera e propria dimostrazione delle capacità dell’impattatore cinetico, che, come spiega la NASA in una nota, prevede la messa a punto e l’invio di alcuni veicoli spaziali per cambiare, con un’alta velocità, il movimento nella traiettoria di un asteroide.

È quindi un vero e proprio inizio per un progetto più ampio, come spiegano gli esperti, per sapere come difendersi da eventuali asteroidi che in futuro potrebbero essere considerati pericolosi in modo reale.