Le piante rampicanti sempreverdi costituiscono una soluzione ideale per chi ha intenzione di abbellire uno spazio all’aperto. Ci riferiamo ai giardini, ad esempio, che possono essere arricchiti con delle piante rampicanti sempreverdi.

Queste piante possono essere molto utili per decorare i muretti, ma anche le staccionate. Insomma, le possibilità a disposizione sono veramente tante, considerando anche le numerose varietà di piante rampicanti sempreverdi che esistono.

L’obiettivo è quello di avere sempre un giardino molto fiorito, con tanti colori e dal risultato estetico molto elegante. Si tratta in ogni caso di piante rampicanti sempreverdi che sono semplici da coltivare, sia che scegliamo la coltivazione nel terreno sia che mettiamo a punto una coltivazione in vaso.

In molti casi non sarà necessario predisporre delle cure molto ampie, perché queste piante non richiedono delle cure particolari. È bene però fare sempre attenzione al processo di potatura, che deve essere portato avanti sempre in una maniera adeguata.

Le piante in questione inoltre potrebbero avere solo delle foglie oppure si può trattare di piante che producono dei fiori. È sempre fondamentale scegliere la specie più adatta tenendo conto anche della stagione di riferimento e delle condizioni climatiche del luogo in cui si vive.

Cosa sono le piante rampicanti sempreverdi

La prima cosa che bisogna conoscere quando si parla di piante rampicanti sempreverdi riguarda proprio le caratteristiche di queste piante. Sono delle piante ad alto fusto, che generalmente hanno dei rami molto sottili e affusolati.

Proprio attraverso i rami, queste piante hanno la capacità di arrampicarsi e di crescere con il supporto di diverse superfici. Pensiamo quindi ad esempio ai cancelli, ma anche ai muretti che è possibile rintracciare spesso in giardino.

Si può trattare di piante rampicanti sempreverdi da esterno o di piante rampicanti sempreverdi da interno, configurandosi quindi anche come delle piante da interno pendenti.

Sono delle piante che non richiedono delle cure eccessive e delle attenzioni molto particolari. È opportuno, però, come abbiamo già specificato in precedenza, effettuare una potatura adeguata in modo regolare e frequente, con l’obiettivo di monitorare la crescita e tenerla sempre sotto controllo.

Edera

Una delle piante che più di frequente vengono citate quando si parla di piante sempreverdi rampicanti è sicuramente l’edera, una pianta molto bella da vedere, che non presenta dei fiori.

Questa pianta si estende sulle superfici di supporto con un effetto estetico molto elegante, costruendo un vero e proprio tappeto di colore verde che ha delle sfumature di colore bianco.

Si tratta di una pianta molto utile per abbellire e decorare un giardino, ad esempio con l’obiettivo di ricoprire delle staccionate o dei muri. Ad esempio l’edera è una pianta ottima anche per ricoprire i muri dell’abitazione all’esterno, fornendo ad essi una certa eleganza.

È una pianta molto particolare, perché, oltre ad essere elegante e bella da ammirare, non richiede, come in generale avviene per le piante rampicanti sempreverdi, delle particolari cure.

Passiflora

La passiflora è una delle più interessanti piante rampicanti sempreverdi con fiori: ha dei fiori che assumono delle forme molto particolari. Si tratta anche in questo caso di una pianta rampicante che non richiede cure particolari e che è ideale per decorare e abbellire recinzioni e muretti in giardino.

Dobbiamo però anche sottolineare che questa affascinante pianta può essere utilizzata anche per decorare il balcone di casa, per un effetto colorato ed elegante. Per questo si tratta di una delle più belle piante rampicanti sempreverdi da balcone.

La passiflora in ogni caso è a tutti gli effetti una pianta tropicale, quindi dobbiamo fare attenzione alle temperature rigide. Quando il freddo è elevato, questa pianta infatti tende a non esprimere tutte le sue potenzialità.

Gelsomino

Un’altra delle più belle piante rampicanti sempreverdi è il gelsomino, molto apprezzato anche per il suo profumo delicato. Ha una struttura molto particolare, caratterizzata da piccole foglie di colore verde e da fiori, sempre di piccole dimensioni, di colore bianco.

La pianta del gelsomino fiorisce in genere dall’inizio del mese di aprile fino al mese di maggio. È una pianta ideale da situare in giardino, che non richiede attenzioni specifiche. Ricordiamoci però di innaffiare spesso nel corso della stagione estiva. È una delle più belle piante rampicanti sempreverdi da ombra.

Vite americana

Anche la vite americana è una pianta molto elegante. Si tratta in questo caso di una pianta che non presenta dei fiori. Spiccano le foglie che sono di un colore verde intenso nella stagione primaverile e in quella estive, mentre in autunno e in inverno le foglie diventano arancioni e rosse.

Anche per questo motivo la vite americana costituisce una pianta molto bella da vedere, perché si creano, grazie ai colori delle foglie, degli effetti e delle sfumature veramente incredibili.

La coltivazione della vite americana avviene nella stagione primaverile, in modo diretto nel terreno, avendo cura di piantarla nell’area a contatto con la superficie che avrà il compito di fare da supporto per la sua crescita. Nel corso della stagione invernale è bene proteggere la vite americana, soprattutto se si dovessero verificare delle gelate.

Plumbargo

Infine un’altra pianta rampicante sempreverde di cui vogliamo parlare è il plumbargo. Si tratta di un arbusto che è in genere davvero diffuso per quanto riguarda la coltivazione. È una pianta che presenta delle caratteristiche ben precise, dalla stagione di fioritura che si rivela abbastanza lunga fino al colore delle corolle, che si presentano celesti, con delle sfumature vivaci.

Ciò che è importante, per far crescere questa pianta nel migliore dei modi, è puntare sulla cura della fase della potatura. È importante inoltre effettuare dei rinvasi periodicamente e naturalmente è essenziale proteggere il plumbargo dalle temperature della stagione invernale, che possono agire negativamente sullo sviluppo della pianta stessa.

A questo proposito è importante mettere in atto gli opportuni accorgimenti per curare la protezione del plumbargo. In particolare possiamo agire in diversi modi, ad esempio proteggendo la pianta con dei materiali appositi oppure semplicemente ritirando i vasi, anche se abbiamo fatto crescere ad esempio il plumbargo sul balcone o nel nostro giardino di casa.

È sempre fondamentale, in caso di piante rampicanti sempreverdi, riuscire a proteggerle nel migliore dei modi, per assicurare una crescita corretta e per impedire che il freddo della stagione invernale possa apportare delle conseguenze negative, specialmente tenendo conto di alcune varietà nello specifico di piante che risultano particolarmente fragili. Non sempre infatti siamo in presenza di piante rampicanti sempreverdi resistenti al freddo.