Le piante da interno pendenti riescono ad offrire un elevato grado di eleganza nella stanza della casa in cui sono presenti. Possono essere semplicemente inserite all’interno di ambienti abbastanza spaziosi, che ricevono una buona luce dall’esterno.

Grazie alle piante da interno pendenti si può garantire ad un ambiente dello spazio domestico una decorazione molto interessante, ricreando uno spazio verde bello da vedere e sicuramente bello anche da vivere nella quotidianità.

Grazie a queste piante da utilizzare all’interno degli spazi della nostra casa, sarà possibile trasformare il luogo in cui viviamo in un luogo ancora più elegante, semplicemente sistemando delle piante apposite su una mensola, ma anche su una parete, per creare un effetto visivo davvero interessante.

I consigli per mantenere sempre nel migliore dei modi le piante da interno pendenti sono veramente tanti, ma vogliamo soffermarci su un aspetto in particolare. Gran parte di queste piante, infatti, già nel momento in cui toccano il terriccio riescono a formare delle radici.

Per questo potrebbe essere utile far toccare qualche stelo con il terriccio stesso che abbiamo predisposto, interrando il tutto in modo delicato. In questo modo, dopo qualche settimana, si saranno formate le radici e la pianta potrà crescere ancora meglio, grazie alla presenza di nuovi rami, che porteranno alla formazione di altre foglie.

Vediamo quindi alcuni suggerimenti per orientarsi nella scelta delle piante da interno cadenti che possono fare maggiormente al caso nostro.

Tradescantia

Iniziamo descrivendo le caratteristiche della Tradescantia, una pianta pendente che è perfetta per luoghi esposti alla luce del sole. È una pianta che cresce molto. Infatti gli steli possono essere anche molto lunghi.

Per questo motivo l’ideale sarebbe di trapiantare la Tradescantia all’interno di un vaso abbastanza grande, monitorando costantemente il suo sviluppo.

Si tratta di una pianta molto particolare, che presenta delle foglie verdi con dei disegni argentati. Nella parte posteriore troviamo, invece, un colore che assume una tonalità viola.

Questa pianta è adatta a vivere in ambienti luminosi, ma bisogna sempre fare attenzione ad evitare il contatto diretto con i raggi solari, perché in questo caso i colori della pianta potrebbero diventare più spenti.

Eschinanto

Continuiamo questo elenco delle più belle piante da interno pendenti parlando anche dell’Eschinanto, una pianta con fronde che possono arrivare ad una lunghezza anche superiore a 50 centimetri. Le foglie sono carnose e presentano un colore verde con tonalità scure.

Questa pianta fiorisce alla fine dei mesi primaverili e permette di ammirare dei fiori molto belli, che sono composti da petali rossi nella parte più esterna e da sfumature bianche nella parte interna. Si tratta in questo caso di una delle piante pendenti sempreverdi da interno.

Peperomia

Un’altra delle piante cascanti di cui vogliamo parlare e della quale vogliamo descrivere le caratteristiche che la contraddistinguono è la Peperomia. In questo caso si tratta di una pianta abbastanza piccola, che non arriva a delle dimensioni notevoli e per questo si presta molto bene ad essere sistemata all’interno di un appartamento.

Per una Peperomia non c’è quindi nemmeno la necessità di procurarsi un vaso molto grande. Ma bisogna sempre tenere in considerazione il fatto che questa pianta richiede uno spazio molto luminoso per vivere al meglio.

Si tratta di una delle piante da interno pendenti che si adattano in modo perfetto ad essere sistemate ad esempio nell’ingresso della casa o in stanze più piccole, come il bagno.

Queste piante ricadenti da interno non richiedono nemmeno una quantità eccessiva di acqua, quindi basterà in genere procedere con un’innaffiatura con cadenza settimanale. È quindi una pianta piccola che non richiede molte cure e che può essere innaffiata non di frequente.

Una pianta molto interessante per coloro che non hanno molto tempo da dedicare alla cura dello spazio verde in casa, ma che allo stesso tempo non vogliono rinunciare alla bellezza di un angolo di questo tipo in appartamento.

Sedum Morganianum

Parliamo adesso di una delle piante grasse pendenti da interno che possiamo trovare facilmente. Si tratta proprio della Sedum Morganianum. Questa pianta è molto elegante e può donare un certo valore estetico agli spazi in cui è sistemata all’interno di un appartamento.

Le piante ricadenti di questo tipo sono veramente tante e tutte sono molto interessanti soprattutto per coloro che non hanno tanto tempo da dedicare alla cura dell’angolo verde in casa. Infatti queste piante non richiedono delle cure eccessive nel tempo e sono molto resistenti anche alla mancanza di acqua.

Pothos

Un’altra ottima pianta da sistemare all’interno della nostra casa è senza dubbio la Pothos. Possiamo trovare tantissime varietà di questa pianta, che presentano anche colori differenti, grazie alle foglie verdi o variegate che queste piante hanno.

Ad esempio il Pothos argentato è davvero imperdibile, proprio per le particolari sfumature di colorazione che presentano le sue foglie. Anche in questo caso è necessario predisporre il tutto all’interno di un ambiente illuminato nel modo corretto, con tanta luce, ma evitando l’esposizione diretta ai raggi del sole.

È bene provvedere ad una cura di questa pianta con attenzione, per evitare qualsiasi tipo di problema. Basterà quindi effettuare una concimazione periodica, usando semplicemente un apposito concime per le piante da appartamento.

Inoltre è opportuno innaffiare lasciando il tempo alla pianta di assorbire correttamente l’acqua. Per questo bisognerebbe sempre far asciugare leggermente il terriccio prima di procedere ad un’altra innaffiatura.

Edera

Infine parliamo anche dell’edera, che solitamente viene inclusa tra le varietà di piante rampicanti più belle. Esistono delle tipologie di questa pianta, però, che possono essere considerate anche come piante da interno pendenti.

In particolare ad esempio l’edera Calico presenta delle sfumature di colore tra il bianco e il rosa ed ha un’eleganza davvero particolare. Non possiamo poi dimenticare la Golden Gate, che assume un colore dalle sfumature gialle, purché sia mantenuta all’interno di un ambiente molto illuminato.

Possiamo anche ricordare, tra le varietà di edera pendenti, anche la Leopold, che ha delle foglie molto particolari con una forma rotondeggiante con sfumature che assumono un colore verde e grigio.

Come abbiamo avuto modo di vedere, anche in questo caso si tratta di piante pendenti da appartamento molto interessanti che possono aiutare a dare un tocco di eleganza in più al nostro ambiente domestico.