Arredare casa può essere un ottimo modo per rinnovarne l’aspetto senza necessariamente spendere molto. A volte basta semplicemente spostare un mobile o un tavolino per avere subito quella sensazione di fresco che si ha quando si entra in un negozio di arredamenti o in una casa nuova.

Altre volte invece si può cambiare qualche elemento sulle pareti, come ad esempio specchi o cornici, per dare un nuovo look alla propria abitazione e renderla più unica.

Oggi parleremo dell’arredamento di ambienti della casa, a partire da come arredare la cameretta di un bambino grazie agli specchi per poi parlare del resto della propria abitazione.

L’importanza delle pareti

Spesso sono sottovalutate, soprattutto nelle stanze dei bambini (e non solo), ma le pareti possono essere sfruttate in tutta la loro altezza per diventare elementi di arredo funzionali. Sfruttare l’interezza delle pareti è ottimo se si ha una casa piccola.

Nella camera di un bambino che sta crescendo e si sta avvicinando sempre più all’adolescenza, per esempio, si può installare un comodissimo specchio a muro.

Si tratta di una soluzione semplice, che tornerà utile ai più piccoli in futuro, e che assicura una nuova fonte di luce senza dover necessariamente utilizzare lampade.

Per quanto riguarda gli altri ambienti della casa, solitamente gli specchi si vedono in bagno o in camera da letto.

In un bagno piccolo, se è possibile e lo spazio lo permette, una soluzione per rendere l’illusione di un ambiente più grande è installare un grande specchio insieme a delle luci da muro.

In commercio esistono diverse soluzioni di specchi che comprendono già una o più luci montate sulla cornice, ma per creare un ambiente più ampio l’ideale è prendere uno specchio senza cornici e  scegliere di collocarlo all’altezza giusta, non troppo vicino alle luci ma quanto basta per poterne riflettere la luce e illuminare la stanza.

Nei bagni grandi, invece, si può sfruttare anche la doccia. Sono disponibili infatti diversi modelli di docce con pareti in vetro e specchio, che accostate con colori naturali come quello del legno scuro possono rendere l’ambiente più grande e accogliente, senza farlo sembrare freddo.

In questo tipo di ambienti, fate attenzione quando pulite i vostri specchi. Se possibile, utilizzate prodotti che lasciano una patina protettiva sul vetro, così da farlo splendere più a lungo e proteggerlo da eventuali graffi. Attenti anche ai prodotti per le pulizie particolarmente aggressivi, che potrebbero lasciare macchie e arrivare anche a corrodere il vetro, rovinandolo.

Per le camere da letto, invece, le soluzioni diventano praticamente infinite. Se avete una camera da letto che sfrutta i toni del legno in contrasto con pareti e pavimenti chiari, potreste optare per un armadio a parete con porte scorrevoli in specchio lunghe tutta l’altezza della parete.

Questo tipo di specchi è ottimo per illuminare l’ambiente anche con poche luci, ed avere uno specchio così grande può tornare sempre utile.

Se non avete questo tipo di armadi ma avete una parete spoglia, potreste installare uno specchio a parete anche di dimensioni ridotte, o sfruttare specchi alti e stretti da montare sulle pareti per creare illusioni ottiche come di finestre o di ambiente più ampio.

Per armadi a cabina, invece, potreste montare uno specchio all’interno di una delle porte, così da poter vedere subito ciò che indosserete a portata di mano.

Specchi, pareti e cornici

A seconda dell’ambiente dove collocherete lo specchio (o gli specchi, se puntate ad un aspetto insolito e moderno), potreste avere bisogno di cornici.

Una composizione carina potrebbe essere alternare cornici di varie forme e vari specchi come se si trattasse di quadri. Il risultato sarebbe una composizione unica e personalizzata.

Attenzione al tipo di cornici che scegliete per i vostri specchi: non tutte le cornici importanti (come quelle degli specchi antichi in oro) si adattano ad ambienti come soggiorni o bagni.

Per questi ultimi, se optate per una cornice, sceglietene una in legno, o comunque in un materiale facile da pulire e resistente. Gli specchi sono esposti quotidianamente a schizzi, polvere e umidità, e la cornice giusta può aiutarvi a rendere più facile la pulizia senza avere paura di rovinare tutto.

Se invece scegliete di utilizzare uno specchio senza cornice, fate attenzione a trovare un giusto equilibrio tra la parete spoglia e la cornice. Uno specchio senza cornice su una parete vuota, infatti, può far sembrare l’ambiente spartano più che minimalista e moderno.