Quando si ha la casa piccola e arriva il momento di accogliere un bambino in famiglia, non bisogna in alcun modo allarmarsi. Con i giusti accorgimenti, infatti, è possibile arredare la cameretta del bambino anche in un appartamento di dimensioni non grandi. Nelle prossime righe, abbiamo cercato di riassumere alcuni consigli utili al proposito.

Sfrutta le pareti

Chi ha poco spazio in casa e vuole comunque realizzare una cameretta confortevole per il bimbo che sta per accogliere, può sfruttare l’altezza delle pareti. Di soluzioni che permettono di agire in questo modo ce ne sono diverse (tra le proposte di cameretta OMNIA puoi trovarne diverse).

Viva le ceste!

Quando si parla di come arredare una cameretta piccola, è impossibile non chiamare in causa l’importanza di sfruttare le ceste, soluzioni che aiutano sia ad ottimizzare gli spazi, sia a creare degli angoli di colore davvero speciali. Per ottenere dei risultati per quanto riguarda la gestione dello spazio, è sufficiente sistemarle negli angoli che si ritengono più congeniali.

L’importanza del letto

Questo consiglio vale quando il bambino è un po’ più grande e ha abbandonato il lettino per dormire in un vero e proprio letto. In questo caso, per risparmiare spazio può rivelarsi utilissimo l’acquisto di un letto con contenitore. Grazie a questo elemento d’arredo, è possibile trovare modo di riporre dei vestiti del bimbo, ma anche oggetti relativi alla scuola.

Attenzione, però: anche se non è visibile tutti i giorni a tutte le ore, l’area dedicata al contenitore sotto al letto deve essere pulita costantemente. A lungo andare, se la si trascura il rischio è quello di accumulare una quantità eccessiva di polvere.

Un’altra soluzione da considerare quando si arreda una cameretta piccola per bambini riguarda il letto a castello, amatissimo dai più piccoli. Negli ultimi anni, il design di questo elemento d’arredo è stato oggetto di una profonda rivisitazione. Tra gli approcci più innovativi, è possibile citare la scelta del letto a castello con la parte inferiore orientata ad angolo retto rispetto a quello superiore.

La soluzione appena descritta è perfetta per fare in modo che, quando due bimbi condividono una camera, ciascuno abbia la possibilità di avere uno suo ‘spazio’ e, per esempio, una maggiore indipendenza nella gestione della luce prima di andare a dormire.

Il vantaggio degli specchi

Parlare di come arredare una cameretta piccola per bambini significa porre attenzione anche ai vantaggi degli specchi, che consentono di far apparire l’ambiente molto più spazioso. Da questo punto di vista ci si può davvero sbizzarrire, scegliendo uno specchio unico di grandi dimensioni o diverse soluzioni più piccole.

Conclusioni

Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare dei consigli per arredare al meglio una cameretta per bambini di piccole dimensioni. In questi casi, un focus doveroso deve essere dedicato ai colori. Sceglierli bene è un segreto tanto semplice quanto utile per ottimizzare la resa spaziale. Quali sono le cromie più adatte al proposito? Tra queste è possibile citare senza dubbio i colori chiari, dal giallo fino all’azzurro.

Nel caso in cui la cameretta del piccolo ha dimensioni davvero ridotte, è opportuno evitare le decorazioni. Se proprio si ha intenzione di inserirle, è bene dedicare ad esse un angolo molto piccolo. Renderle protagoniste della parete, espone infatti a un rischio non piacevole, ossia quello di appesantire l’insieme dal punto di vista visivo, arrivando addirittura all’iperstimolazione sensoriale del piccolo. Concludiamo con un riferimento all’illuminazione, facendo presente l’importanza di sfruttare, per quanto possibile, la luce naturale.