Nasce quello che viene definito il patrimonio delle balene, un’area marina protetta per la salvaguardia e la conservazione di queste specie marine. Si tratta della costa ovest di Tenerife, che ha ottenuto un vero e proprio riconoscimento in questo senso ed ha ricevuto un’apposita certificazione. A dare la notizia è stato l’istituto del turismo delle isole Canarie, che ha diramato un apposito comunicato. Molto interessanti le notizie che vengono riferite da quest’ultimo a proposito di questa area marina in cui le balene la fanno da padrone.

Quali balene vivono nella costa ovest di Tenerife

Nel patrimonio delle balene si può rintracciare una colonia di 500 balene, che vive proprio ad ovest dell’isola di Tenerife, un tratto di mare dalla superficie di 22 chilometri. Si tratta di una zona molto ricca di fauna marina, perché nel corso di tutto l’anno proprio in questa parte delle isole Canarie si possono notare 26 specie di cetacei.

Sono presenti infatti anche le orche, i delfini e le balenottere azzurre. Questi animali, come spiega bene anche il comunicato delle isole Canarie, si possono notare in tutte le stagioni, quindi è un ambiente particolarmente adatto in termini di biodiversità. Il tutto sarebbe possibile grazie alle condizioni climatiche favorevoli dell’arcipelago.

Come è regolamentata a Tenerife l’osservazione dei cetacei

Una grande attenzione, dal punto di vista ambientale, ma anche dal punto di vista legislativo. Infatti da circa 20 anni a Tenerife esiste un apposito regolamento per l’osservazione dei cetacei. Le barche che effettuano il servizio in questo tratto di mare devono essere in possesso di un apposito permesso rilasciato dal Ministero dell’Ambiente.