Si sta avvicinando l’estate, e come ogni anno ecco che torna anche uno dei tormentoni che più riguardano da vicino qualsiasi persona: la presenza delle zanzare, e le possibilità modalità per evitare che questi insetti ci infestino le abitazioni. Come ben sappiamo infatti esse possono risultare davvero fastidiose, soprattutto se in gruppo o per un periodo prolungato di tempo.

Le soluzioni per evitarle esistono, e in effetti sono ben più numerose di quanto si potrebbe pensare: chi infatti crede che i nebulizzatori contro le zanzare rappresentino l’unica via di salvezza si sbaglia di grosso, pur restando questi un rimedio assolutamente efficace. Proviamo ad elencare tutta un’altra serie di possibilità per sbarazzarci di questo problema.

I rimedi naturali

Bisogna subito specificare che i rimedi sono così numerosi e variegati da poter essere divisi in due gruppi, relativi fondamentalmente alle loro stesse caratteristiche distintive: spesso infatti tendiamo a pensare che gli unici modi per combattere la presenza delle zanzare siano corrispondenti a strumenti più o meno tecnologici creati appositamente dall’uomo nel corso del tempo. Non in tutti i casi però è così.

Esistono infatti anche una serie di soluzioni naturali, che tra le proprie qualità e proprietà hanno anche quella di tenere lontani questi insetti. Provare per credere. Una possibilità per esempio è rappresentata dal caffè, e più nello specifico dal suo aroma: che sia sprigionato direttamente dai chicchi oppure dai fondi conservati della moka, l’effetto repellente per le zanzare è il medesimo.

Lo stesso risultato può essere garantito da tutta un’altra serie di alimenti, sui quali spiccano sicuramente quelli anche da noi associati ad un sapore parecchio acido o comunque forte: l’odore dell’aceto è infatti percepito come troppo intenso dalle zanzare, e così anche quello del limone. Per essere sicuri che queste stiano alla larga, è possibile miscelare insieme i due elementi: il risultato sarà assicurato.

Sulla stessa falsariga si possono poi posizionare altri cibi: a partire dalla cipolla tritata fino all’aglio, che può essere semplicemente piantato in giardino o sul nostro terrazzo. Ma anche i chiodi di garofano risulteranno utili per la causa. Il trucco sta quindi nel ricorrere ad odori forti e intensi. Ecco perché funzionano anche gli olii essenziali: ne basteranno poche gocce in giro per la casa, o anche sul nostro corpo per quelli indicati.

Per quel che riguarda i rimedi naturali possiamo poi affidarci anche ad una serie di vere e proprie piante, che ricoprono la medesima funzione: dalla menta al basilico, passando per la lavanda solo per citare quelle a noi più note. Ma anche la catambra ed il Ledum Palustre. Sono tutti in grado di scacciare le zanzare.

I rimedi artificiali e tecnologici

Come abbiamo visto è lunga e fornita la lista di possibilità che ci vengono offerte dalla natura stessa. Al di là di queste, per implementarle, andiamo a vedere tutti i prodotti inventati appositamente dall’uomo con la stessa finalità. Sicuramente quelli più diffusi appartengono a due categorie: da una parte i cerotti repellenti, dall’altra i repellenti spray.

Per questo secondo campo le alternative non mancano sicuramente. Tra le più famose sono sicuramente il DEET, l’Autan – a base di icaridina – e il Citrodioil. In molti casi questi prodotti vengono declinati anche nella linea stick, che assolve agli stessi compiti ma semplicemente con un formato diverso.

In alternativa è possibile fare affidamento su un gran numero di insetticidi, rivolti a “disinfettare” in alcuni casi l’abitazione stessa, con prodotti per ambienti interni ed altri specificatamente per ambienti esterni, e in altri casi i nostri vestiti: queste due linee di declinazione sono abbastanza parallele, nel senso che entrambe sono fornite di parecchi prodotti.

Infine, c’è una vasta gamma di novità e ulteriori possibilità: dalle classiche zanzariere ai già citati nebulizzatori, fino alle racchette fulmina-insetti e molti altri strumenti tecnologici di ultima generazione.