La storia della cagnolina Kimberly è davvero molto commovente. Kimberly è un labrador retriever che viveva insieme ai suoi amici umani in una città dell’Ohio. Tutto andava bene, fino a quando un giorno improvvisamente, non si sa per quali motivi precisi, l’animale è scappato di casa.

La disperazione e la ricerca della cagnolina

I suoi padroni erano davvero disperati, perché non era stata ritrovata più nessuna traccia del loro cane. Eppure erano state avviate delle ricerche tempestive e il cane era stato cercato dappertutto.

Presto però, oltre alla scomparsa del cane, per Kimberly la storia ha preso una piega davvero pericolosa. Infatti la cagnolina ha rischiato di morire. Si era spinta, dopo aver vagato da sola per tanti giorni, fino alla regione del Grandi Laghi, fra gli Stati Uniti e il Canada. Si è ritrovata così presso il lago Eire.

Kimberly viene salvata e si riunisce con la sua famiglia

Kimberly era in grave pericolo, perché il lago era completamente ghiacciato e il cane stava rischiando di morire congelato. Un gruppo di soccorritori, notando la scena, è andato in aiuto del cane.

Non è stato facile salvarlo, hanno infatti dovuto ricorrere all’utilizzo di un idroscivolante, con l’aiuto dei vigili del fuoco e della guardia costiera.

Dopo averle prestato le dovute cure, hanno controllato il suo microchip e hanno così contattato i suoi amici umani, che sono corsi a prenderla e l’hanno riportata con loro sana e salva.