Gli incendi in Australia stanno mettendo a dura prova l’ecosistema di una parte del nostro pianeta. Sono diverse le conseguenze che già si registrano in delle specifiche aree del mondo. Si è verificato infatti un cambiamento del colore del cielo nell’America del Sud e allo stesso tempo in Nuova Zelanda peggiora la qualità dell’aria. Proprio qui, sulle alture, la neve sembra già annerirsi.

Gli scatti degli incendi in Australia dallo spazio

La situazione sembra peggiorare man mano che passano i giorni. Lo dimostrano anche le immagini che arrivano direttamente dallo spazio, tramite gli scatti dell’astronauta Luca Parmitano. In orbita sulla Iss, Parmitano ha realizzato degli scatti che mostrano la situazione in Australia, postando le foto poi sui social network.

Secondo gli scienziati della Nasa, il fumo degli incendi in Australia potrebbe compiere un giro completo del pianeta. Il fumo ha infatti già raggiunto un’altezza di 17,7 chilometri.

Nel momento in cui il fumo raggiunge la stratosfera, è capace di viaggiare per tutto il pianeta, facendo peggiorare la situazione anche in altre zone e interessando l’atmosfera praticamente ovunque.

La situazione in Australia è preoccupante

Secondo gli studiosi, sarebbe proprio il mutamento climatico alla base degli incendi in Australia, visto che le modifiche nei vegetali a causa dei cambiamenti del clima hanno fatto in modo che la vegetazione stessa diventasse un vero e proprio combustibile adatto allo sviluppo degli incendi.

La situazione è molto grave in Australia, dove si registrano 28 vittime, tantissimi sfollati e una distruzione di boschi per 10.000 ettari. Si calcola che gli effetti sarebbero stati devastanti anche per circa un miliardo di animali.