I cavalli sono in grado di riconoscersi allo specchio. Lo ha confermato una scoperta effettuata dai ricercatori dell’Università di Pisa, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Animal Cognition. Gli studiosi non hanno dubbi su questa capacità degli equini, perché hanno condotto uno studio con una metolodogia molto rigorosa, per ottenere dei risultati che non esitano a definire standard.

Come è stata condotta la ricerca sui cavalli

Gli studiosi hanno applicato una marcatura colorata sui cavalli. Questa marcatura è stata collocata su un punto del corpo che l’animale può vedere soltanto se si utilizza uno specchio o comunque una superficie riflettente in generale.

L’obiettivo era quello di vedere se l’animale, riconoscendosi, mettesse in atto vari comportamenti rivolti all’interazione con la marcatura. Come gruppo di controllo sono stati utilizzati altri cavalli, ai quali è stata applicata una marcatura trasparente. Quest’ultima forniva una sensazione a livello tattile, ma non dava stimoli visivi.

Quali sono stati i risultati dello studio sui cavalli

I ricercatori hanno notato che nel corso dell’esperimento i cavalli che avevano la marcatura colorata hanno dato segni di riconoscersi allo specchio. Infatti hanno cercato per tutto il tempo di rimuovere il colore.

Lo facevano con le zampe, strofinando il muso a terra oppure strofinandosi su alcuni supporti verticali. Lo stesso comportamento, al contrario, non si otteneva nel caso dell’applicazione della marcatura trasparente.

I ricercatori hanno dichiarato che non è possibile dire con certezza che gli animali siano del tutto autoconsapevoli, però questo studio apre prospettive interessanti sulle loro capacità cognitive.