Tra i fenomeni che interessano l’universo sicuramente l’eclissi anulare di Sole è uno dei più interessanti ed affascinanti. Quest’anno il 21 giugno, proprio all’arrivare dell’estate, ci sarà un’eclissi anulare di Sole, anche se il nostro Paese sarà interessato soltanto marginalmente dall’evento.

Che cos’è l’eclissi anulare di Sole

L’eclissi anulare di Sole si verifica quando la luna, trovandosi alla sua massima distanza dalla Terra, si frappone tra il nostro pianeta e il Sole. In questa posizione però dalla Terra è possibile intravedere il perimetro. È questo che determina l’eclissi anulare di Sole, che si manifesta come se un anello di fuoco si potesse vedere nel cielo.

Come abbiamo già detto quest’anno il tutto si manifesterà il 21 giugno. Soprattutto il fenomeno sarà visibile da coloro che si trovano in Africa centrale, in India, in Cina, in Arabia Saudita e nell’Oceano Pacifico. Nel nostro Paese sarà possibile vedere l’eclissi solare parziale soprattutto nelle regioni del centro e del sud.

Da dove sarà possibile vedere l’eclissi anulare di Sole

L’eclissi anulare del 21 giugno 2020, come abbiamo già specificato, interessa soltanto alcune regioni del mondo in particolare. Chi è in Asia può vederla nel Pakistan, nell’India settentrionale, nella Cina e nell’Arabia Saudita.

La stretta fascia del cielo in cui è possibile scorgere l’eclissi sarà visibile anche dall’Africa centrale e dall’Oceano Pacifico. Quando l’eclissi raggiungerà il suo massimo termine, la luna oscurerà quasi interamente la superficie del Sole. Si calcola che il Sole sarà oscurato per il 99,4%.