Lo sai a quanto ammonta la multa se non cambi le gomme della tua auto?

Cambiare le gomme dell’auto in relazione al periodo, e in conformità, chiaramente, con gli obblighi di legge è un dovere e la sua trasgressione comporta il pagamento di una multa piuttosto salata. E’ bene che il cittadino ne abbia coscienza affinché non solo possa evitarla, ma altresì usufruire della protezione che la legge vuole offrire. 

Il messaggio è più che altro rivolto a tutti coloro i quali non si sono ancora ricordati, o non hanno avuto modo di fare il cambio gomme della propria auto. L’obbligo in questione è subentrato con la decorrenza del 15 novembre, data a partire dalla quale bisogna avere gomme invernali montate sulla propria auto.

Gomme non in regola: se non le cambi, a quanto ammonterà la multa? – newsecologia.it

L’obbligo proseguirà sino al 15 aprile 2023. Siccome sono trascorsi solamente pochissimi giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo, chi non vi ha ancora aderito farebbe bene a farlo, prima che ci siano problematiche insorte ai posti di blocco delle Forze dell’Ordine.

L’obbligo nei dettagli

Le gomme invernali, nei tratti dove previste, hanno tutte le caratteristiche per garantire una circolazione sicura – newsecologia.it

Introdotta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel 2013, la disposizione è volta ad assicurare un livello di sicurezza superiore per i veicoli in transito durante i mesi freddi. In questi mesi infatti, l’asfalto spesso viene reso molto pericoloso poiché impregnato da pioggia e neve, e servono pertanto degli pneumatici idonei.

Il decreto ha previsto una deroga secondo la quale poter cominciare l’attuazione dell’obbligo già un mese prima, e fino a un mese dopo. L’obbligo è vigente per quei tratti di strada in cui l’Ente proprietario o il gestore abbia emesso un’apposita ordinanza, e dunque non è un obbligo di tipo universale. Serve comunque far attenzione ai cartelli che contemplano l’obbligo.

Gli pneumatici a norma prevedono un contrassegno sul fianco, dettato dalle sigle M+S, MS, M/S, M-S, M&S. Dove M ed S stanno rispettivamente per “Mud and Snow”, vale a dire fango e neve, che si hanno in costanza sull’asfalto con il permanere di determinate condizioni climatiche. Il prezzo varia da 50 a 200 euro per pneumatico, a seconda della qualità specifica.

Occorre considerare in aggiunta il costo per il deposito presso l’officina degli pneumatici estivi sostituiti, laddove effettuato, e poi, come sempre, il montaggio. Le multe vanno da 41 a 168 euro per le strade di un centro abitato dove vige l’obbligo, e da 84 a 355 euro su strade extraurbane e autostrade. In caso di recidiva si incorre nella sanzione di decurtazione dei 3 punti dalla patente.

Le alternative

Esse consistono nel circolare con le gomme “quattro stagioni“, oppure proseguire con quelle estive ma con l’aggiunta di catene. Se le condizioni non sono critiche, si potrà semplicemente mostrare le stesse agli agenti del posto di blocco.