Il termosifone può diventare un diffusore di profumo e ti fa risparmiare un sacco di soldi

Quest’inverno potete usare il termosifone non solo per scaldare l’ambiente ma anche come un diffusore di profumo.

Utilizzandolo in modo così alternativo potrai anche risparmiare un sacco di soldi ed evitare l’acquisto di altri profumatori.

Termosifone - Fonte AdobeStock
Termosifone – Fonte AdobeStock

In inverno solitamente si aprono meno le finestre, motivo per cui spesso c’è meno ricircolo dell’aria. Di conseguenza spesso in casa si possono avvertire, ad esempio, gli odori di ciò che abbiamo cucinato e questo può provocare anche un certo imbarazzo in caso di ospiti.

Sapevate però che, invece di acquistare continuamente profumatori per ambienti, potete utilizzare il sistema di riscaldamento come diffusore di profumo e risparmiare dunque un sacco di soldi? Vediamo quindi come approfittare dei termosifoni per profumare l’ambiente.

Termosifone, il trucco per utilizzarlo anche come diffusore di profumo

Nonostante quest’anno l’estate non sembrava volerci abbandonare, sono iniziati i primi freddi e di conseguenza apriamo meno le finestre per evitare di gelare la stanza. Purtroppo il prezzo da pagare è un ricircolo inferiore di aria pulita e, per questo, molto spesso in casa di avvertono degli odori meno gradevoli.

Termosifone - Fonte AdobeStock
Termosifone – Fonte AdobeStock

Inverno però significa anche accendere i termosifoni, i quali possono essere sfruttati non solo per scaldare l’ambiente ma anche come veri e propri profumatori per la vostra casa. Grazie al calore infatti è possibile utilizzare quello che abbiamo in casa per spargere note profumate in tutte le stanze.

Esistono diversi modi per farlo e il primo che vogliamo proporvi è il deumidificatore profumato. Per realizzarlo vi basterà prendere un deumidificatori in ceramica, mettere al suo interno acqua e 5 o 6 gocce di olio essenziale (o anche del succo di arancia) e attaccarlo al termosifone.

Utilizzare il termosifone come profumatore

In alternativa ci sono diversi trucchetti che potete utilizzare per profumare il vostro ambiente grazie ai riscaldamenti. Esiste infatti il metodo del barattolo o della tazza; in questo caso basterà riempire uno dei due con acqua e bucce essiccate di agrumi più olio essenziale (consigliamo limone o arancia) e poggiarlo direttamente sopra il termosifone.

Termosifone e agrumi - Fonte AdobeStock
Termosifone e agrumi – Fonte AdobeStock

Un altro metodo semplicissimo consiste prendere una manciata di sale grosso e mescolarlo in una ciotola con mezzo cucchiaio di oli essenziali; una volta finito mettete tutto in un sacchetto a maglie larghe (in modo che sia più traspirante) e attaccatelo al termosifone.

Se avete bisogno di un sistema rapido e non vi ritrovate in casa barattoli o sacchetti adatti allo scopo ricordate che potete sempre mettere le bucce degli agrumi o foglie di alloro direttamente sul termosifone – il calore farà il resto. Ovviamente si tratta di un sistema meno duraturo, ma valido per correre velocemente ai ripari in caso di ospiti improvvisi.