La guida completa per risparmiare sulle bollette con il subentro del nuovo governo

Sono state definite le linee guida per riuscire a risparmiare sulle bollette. Ecco tutti gli accorgimenti che dovrete seguire.

Con  l’arrivo dell’inverno inevitabilmente aumenteranno i costi delle bollette. Il nuovo governo ha già proposto dei tagli da fare, per cui non rimane che seguire delle linee guida per poter affrontare le spese.

Check up termosifone - Fonte AdobeStock
Check up termosifone – Fonte AdobeStock

L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologia (Enea) ha appena diffuso ben 30 pagine di guida contenente tutte le indicazioni per poter riuscire a risparmiare qualche euro in bolletta sia per quanto riguarda la gestione degli impianti sia rispetto a degli accorgimenti che i cittadini potranno sfruttare per poter ottimizzare le spese.

Risparmiare sulle bollette: la guida di Enea

L’agenzia dunque ha fornito ai cittadini un nuovo e prezioso strumento per poter affrontare l’inverno cercando di ottimizzare un po’ le spese – in linea con i nuovi tagli richiesti dal governo. Si tratta di procedure per la gestione degli impianti e altri piccoli accorgimenti che a fine mese faranno la differenza.

Manutenzione termosifone - Fonte AdobeStock
Manutenzione termosifone – Fonte AdobeStock

Tra questi, la prima e più preziosa indicazione è quella di ridurre di 1° la temperatura dell’impianto di riscaldamento (portandola a 19°). Se quest’ultimo è autonomo dipenderà da voi la regolazione del cronotermostato, altrimenti (nel caso dunque sia centralizzato) dipenderà dal responsabile del condominio o della palazzina.

Inoltre sarà utilissimo sia fare il check up completo sia dell’impianto che dell’immobile e avere dei piccoli accorgimenti che riguardano la disposizione dei mobili o la manutenzione degli infissi per poter risparmiare una notevole quantità di denaro.

Risparmiare sulle bollette: come sistemare casa

Diventa importantissimo, quindi, schermare le finestre durante la notte o anche quando si accendono i riscaldamenti per evitare che entrino i famosi “spifferi” e che la temperatura di casa non raggiunga mai la condizione ottimale.

Termosifone - Fonte AdobeStock
Termosifone – Fonte AdobeStock

Per farlo potete servirvi di tapparelle o tende, ma anche controllare le guarnizioni delle finestre più recenti. Inoltre non mettete mai ad asciugare i vestiti sui termosifoni, in quanto aumenterebbe l’umidità nell’aria. In ultima battuta evitate di tenere le finestre aperte troppo a lungo, o la stanza si fredderà troppo rendendo difficile poi ristabilire la temperatura.

Essenziale è anche evitare di mettere oggetti davanti al termosifone, come mobili o divani, perché impedisce al calore di espandersi in tutta la stanza. Inoltre, nel caso il termosifone sia incassato, vi consigliamo di utilizzare dei pannelli per isolare meglio la parete e ridurre le dispersioni verso l’esterno (è sufficiente anche un foglio di alluminio).