Lotteria degli scontrini cambia: la vincita è immediata, basta il Qr code

Sono cambiate le regole per la Lotteria degli scontrini, che comunque rimane nonostante il flop dello scorso anno. La misura introdotta per incentivare i pagamenti tracciati, per ovvie finalità fiscali, cambia dunque in modo che possa essere più appetibile per chi fa acquisti. 

Rimane il meccanismo incentivante della Lotteria degli scontrini. Certo, è stato necessario apporre delle modifiche per far sì che il meccanismo previsto esplicasse i propri effetti con la rilevanza attesa. Se dallo scorso anno, dal momento della sua introduzione non vi è stato successo, ora le cose possono cambiare.

La Lotteria degli scontrini: cambiano le regole – newsecologia.it

Non si parla più di premi settimanali e mensili e annuali, che dovrebbero essere sostituiti, ma a svolgere la gran parte del lavoro di incentivazione delle masse di consumatori dovrebbe essere, stando alla nuova proposta, un sistema che consenta di centuplicare il numero di premi, rispetto all’edizione che si è sin qui tenuta.

Ma tutto ciò senza modificare la soglia-budget da non oltrepassare per i premi concessi in totale. L’interrogativo che ora ci si porrà è il seguente: come fare? E’ stato sul punto calcolato che un sistema incentivante fondato su vincite istantanee dovrebbe aiutare, e di molto, a raggiungere lo scopo.

In altri termini, la nuova Lotteria degli scontrini dovrebbe basarsi su un funzionamento analogo a quello dei gratta e vinci. La soglia totale erogabile all’anno non verrà modificata e resterà ancora pari a 50 milioni di euro. Ma l’obiettivo è quello di arrivare a distribuire circa 300.000 premi nel corso dell’anno.

Le modalità d’assegnazione della vincita

Con la lettura del Qr code si potrà stabilire se vi sia stata vincita o meno, all’istante! – Newsecologia.it

L’assegnazione è istantanea e si fonda sulla lettura di un codice Qr applicato direttamente allo scontrino emesso. L’utente in questione non dovrà fare altro che procurarsi l’app dell’Adm, l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, ed effettuare per il tramite di essa la sussistenza della vittoria o meno.

C’è da dire, sul punto, che la misura in questione era già stata prevista dal Governo Draghi nel decreto Pnrr di giugno, con abilitazione all’Adm, d’intesa con l’Agenzia delle Entrate, di disciplinare funzionamento ed entità dei premi della lotteria. Si dovrebbe dunque partire con il nuovo funzionamento previsto dall’Adm, già da gennaio 2023. Se non vi è stata prima la partenza è perché non vi è compatibilità da parte di molti registratori di cassa. Adm sta studiando per l’appunto un piano che consenta di venire incontro alle esigenze dei commercianti, con modalità che risultino compatibili con quelle degli strumenti in dotazione di tutti i commercianti, a parte il Qr Code.