Portale antispreco: condividi il tuo cibo online, dove sta succedendo

Nel tentativo di evitare gli sprechi hanno iniziato a comparire portali antispreco per condividere il tuo cibo online.

Si tratta di realtà che si stanno affermando con forza proprio per evitare la terribile abitudine di buttare il cibo in più che non consumiamo.

Cibo e secchio spazzatura - Fonte Pixabay
Cibo e secchio spazzatura – Fonte Pixabay

Vi è mai capitato di dover partire per le vacanze pur avendo il frigo ancora pieno o di avere troppe cose e poco tempo per consumarle? In alcuni paesi si sta diffondendo la pratica del foodsharing, ovvero dei portali grazie ai quali condividere il cibo in modo che questo non venga sprecato buttandolo perché scaduto.

Portale antispreco: un modo ingegnoso per condividere il cibo

Sono ormai moltissimi i portali di sharing, solitamente nati per evitare l’eccessivo inquinamento. Se infatti dovete fare un lungo viaggio in auto e avete la macchina libera, vi basterà iscrivervi al portale e condividere il viaggio con qualcuno dimezzando dunque le emissioni.

Frigo pieno - Fonte Pexels
Frigo pieno – Fonte Pexels

Un’abitudine nobile, che ha ispirato i tedeschi con ottimi risultati. Nel paese è infatti nata la pratica della condivisione del cibo attraverso alcuni portali dove poter mettere gli alimenti che non abbiamo tempo di consumare. Insieme al prodotto, ovviamente, viene segnalata anche la data di scadenza, così che sia ben chiaro qual è il limite oltre il quale quel particolare alimento non può più essere prelevato.

Si tratta ovviamente di iniziative senza scopo di lucro e il salvataggio e la condivisione del cibo – come si può leggere sul portale foodsharing.de – è completamente gratuito. Ad oggi hanno aderito non solo singoli cittadini ma anche produttori e commercianti, che spesso hanno in vendita alimenti con data di scadenza prossima.

Al momento l’iniziativa ha riscosso enorme successo nel paese e si spera sia il primo “esperimento” di una pratica più diffusa votata all’evitare sprechi di cibo e, soprattutto, aiutare le famiglie più indigenti.