Caffè l’errore che tutti commettiamo, non va conservato come fai

Uno dei piaceri che gli italiani amano concedersi è il caffè, ma tutti commettiamo alcuni errori fatali per la sua conservazione. Ecco dunque come non va conservato!

Tazza di caffè - Fonte Pixabay
Tazza di caffè – Fonte Pixabay

Il caffè è un vero piacere sia al mattino appena sveglia, magari con un po’ di latte, ma anche dopo pranzo o nelle pause dal lavoro. Proprio per questo si può tranquillamente scommettere che in ogni casa troviamo almeno un pacchetto di caffè, che sia già macinato o in chicchi.

Ciò che però non tutti sanno è che commettiamo degli errori fatali per la sua conservazione, facendo sì che si rovini prima del tempo. Ecco dunque qualche dritta su come mantenerlo in modo da poterne gustare uno sempre buono.

Caffè, come andrebbe conservato per non perdere l’aroma

Fondamentale per la conservazione del caffè è sapere innanzitutto che si tratta di un alimento fortemente igroscopico, ovvero assorbe tutto ciò che ha intorno. Per questo va sempre conservato lontano da fonti di luce e calore diretti ma anche in un luogo asciutto.

Caffè macinato - Fonte Pixabay
Caffè macinato – Fonte Pixabay

Allo stesso modo bisogna sempre limitare anche il contatto con l’aria, che rende il caffè immediatamente stantio. Per questo, oltre a tenere aperto il barattolo il meno possibile, è fondamentale anche cercarne uno con la chiusura ermetica.

Vi ricordiamo infine che, a parità di tostatura, il caffè in grani resiste meglio alla prova del tempo rispetto a quello già macinato. Per questo, se ne avete l’opportunità, preferite sempre i chicchi non ancora macinati – in commercio esistono moltissime macchine del caffè che hanno anche il meccanismo per macinarlo sul momento.

Caffè, luoghi comuni da sfatare

Ci sono infine degli errori che commettiamo quando compriamo il caffè. Uno dei più comuni è aprirlo e conservarlo in frigo. In molti dicono che aiuti a tenere intatto l’aroma, ma è esattamente il contrario.

Proprio perché assorbe tutto ciò che ha intorno, tenerlo in un luogo come il frigo rischia di formare condensa all’interno del pacchetto e, dunque, di far assorbire alla polvere umidità. Proprio per questo è fortemente sconsigliabile anche il freezer, che crea il medesimo problema.

Chicchi di caffè - Fonte Pixabay
Chicchi di caffè – Fonte Pixabay

Limitatevi quindi ad un barattolo opaco ed ermetico e tenetelo lontano sia dal calore (ad esempio del forno o del piano cottura) che dall’umidità. In questo modo il vostro pacchetto di caffè durerà più a lungo e non verrà alterato il suo sapore.