Bollo auto non pagato, sarai costretto a immatricolare un’altra volta la tua autovettura

Parliamo di bollo auto: cosa succede se ti sei dimenticato di pagarlo? Scopriamo cosa ti aspetta in questo caso e quello che devi fare per rimediare!

Coloro che non hanno pagato il bollo auto hanno la possibilità di rimettersi in regola allo scadere dell’anno grazie ad una procedura particolare. Qualora l’automobilista in questione avesse mancato il pagamento del bollo la regione di riferimento potrebbe fare un accertamento e inviare un avviso di pagamento dedicato.

Bollo auto non pagato, sarai costretto a immatricolare un'altra volta la tua autovettura
(Fonte: AdobeStock)

Ma andiamo con ordine e facciamo un passo indietro: cos’è il bollo auto, o la tassa di proprietà. Di fatto è un tributo regionale che deve essere pagato da chi possiede una vettura a motore. Molti la considerano la tassa meno apprezzata dai cittadini.

Bollo auto: se non lo paghi che succede

Per quanto riguarda le automobili la data di scadenza di questo tributo avviene in mesi specifici: aprile, agosto e dicembre. Ma questo pagamento può essere fatto anche il mese seguente rispetto alla scadenza. Mentre per i veicoli nuovi il bollo deve essere pagato entro il mese di immatricolazione.

Coloro che non versano la somma rischiano una sanzione. Il cittadino che salderà l’importo entro i 15 giorni all’ultima data per il pagamento, verserà una sanzione pari allo 0,1% della tassa. Il totale della sanzione è di 1,67% per un ritardo che vai dai 30 fino ai 90 giorni, compresi gli interessi della multa. Dopo 3 mesi che rientrino nell’anno alla scadenza sarà del 3,75%. Superato l’anno, la sanzione sarà pari al 30% del tributo, compresi gli interessi dello 0,5% per ogni semestre di ritardo.

Come anticipato la regione può inviare un avviso di pagamento dopo l’accertamento. Il tempo massimo per pagarlo è di 3 anni, occorre ricordare che il pagamento del bollo auto si prescrive dopo 3 anni, tempo che passa dal 1 gennaio dell’anno dopo rispetto all’imposta da pagare.

L’avviso di pagamento rende la somma inscritta a ruolo e trasmessa all’Agenzia delle entrate-Riscossione, quest’ultima si occuperà della notifica della cartella esattoriale. Per quanto riguarda il fermo amministrativo questo avverrà se l’automobilista prosegue e non pagare il contributo nei 60 giorni dopo la notifica della cartella esattoriale. Il fermo amministrativo comporta l’assoluto divieto di circolazione.

La radiazione dell’auto

Bollo auto non pagato, sarai costretto a immatricolare un'altra volta la tua autovettura (4)
(Fonte: AdobeStock)

Se il bollo dell’auto non viene pagato per 3 anni scatta una procedura particolare: la radiazione del veicolo, da parte del Pubblico Registro Automobilistico. Questo di fatto rende impossibile il circolo da parte del veicolo. Per farla tornare in strada in questo caso occorrerà una nuova immatricolazione, con l’aggiunta del saldo dei bolli da pagare.