Carta acquisti 2022 sono 2 i requisiti per richiederla, potresti rientrarci anche tu

Tra i sostegni rivolti ai cittadini è stata confermata anche la carta acquisti dell’INPS per coloro che si trovano in condizione di disagio economico. Ci sono però dei requisiti da rispettare per richiederla, tra cui potresti rientrare anche tu.

Supermercato - Fonte Pixabay
Supermercato – Fonte Pixabay

Anche per quest’anno sono molti i bonus previsti per le famiglie che versano in condizioni di difficoltà e tra questi c’è anche la carta acquisti dell’INPS, con cui è possibile pagare determinate categorie di beni. Vediamo quali sono i requisiti minimi per chiederla e quando si può utilizzare.

Carta acquisti 2022, quali sono i requisiti

I beneficiari di questo bonus rientrano in due categorie ben specifiche: i cittadini dai 65 anni in su e i bambini di età inferiore ai 3 anni. Però poterla richiedere è necessario essere cittadino italiano o di uno Stato dell’Unione Europea oppure essere cittadino straniero con permesso della comunità europea per soggiorni a lungo periodo. Il sussidio è valido inoltre per i rifugiati politici e titolari di posizione sussidiaria.

In ogni caso il soggetto richiedente deve presentare l’ISEE del proprio nucleo famigliare, il quale dev’essere inferiore ai 7.120,39 euro per l’anno 2022. Non si deve essere inoltre intestatari di più di un’utenza che riguarda corrente elettrica domestica e nono gas e intestatati di più autoveicoli e di più immobili – ovviamente nel caso dei minori questo genere di requisiti sono verificati su chi ha la patria potestà.

Carta acquisti 2022, come funziona e dove utilizzarla

Una volta accertato che il soggetto rientri in tutti i requisiti minimi, sarà consegnata la carta su cui l’INPS provvederà a versare ogni due mesi 80 euro nei primi 10 giorni del mese – è bene ricordare però che non è possibile prelevare la somma dalla carta.

Bancomat e computer - Fonte Pixabay
Bancomat e computer – Fonte Pixabay

La carta acquisti può essere utilizzata per la spesa alimentare nei negozi convenzionati, pagamento di bollette per luce e gas presso gli uffici postali. Grazie ad essa si può inoltre ottenere uno sconto del 5% nelle farmacie che aderiscono all’iniziativa, ricordando però che non è valida per l’acquisto di farmaci preconfezionati prodotti industrialmente o per il pagamento di ticket.

Si può però richiedere la misurazione gratuita di pressione arteriosa e del peso nel punto vendita dove sono stati effettuati gli acquisti. In ultima battuta è fondamentale ricordare che lo sconto della carta si applica anche nel caso di altre promozioni e di sconti riservati nel caso i soggetto sia titolare anche di carte fedeltà e simili.