Spazzolino elettrico un covo di batteri come riporlo quando avete finito il lavaggio dei denti

Non tutti sanno che gli spazzolini elettrici possono essere utilissimi ma nascondere anche insidie se non li gestiamo bene!

Gli spazzolini elettrici sono in prima linea per tutelare la nostra igiene orale, nello specifico dalla placca. Ma non è tutto oro quello che luccica. Uno studio dei ricercatori della The University of Texas Health Science Cener presso la Texas School of Dentistry ha fatto emergere una questione importante: la testina dello spazzolino elettrico fa la differenza.

(Fonte: AdobeStock)

L ricerca ha fatto emergere che gli spazzolini elettrici a testina solida sono i modelli che tendono a trattenere meno batteri rispetto ai modelli dalla testina cava.

La ricerca sugli spazzolini elettrici

I ricercatori sostengono che la scelta dell’acquisto di uno spazzolino elettrico è cruciale per la nostra protezione batterica. I risultati della ricerca pubblicati nel Journal of Dental Hygiene hanno evidenziato che il numero dei batteri appare minore nei modelli a testina compatta.

Donna Warren Morris, autrice principale della ricerca ha sostenuto che gli spazzolini da denti possono trasmettere microrganismi, in grado portare malattie e infezioni. Sarebbe il caso, che i professioni che si occupano del design delle testine di questi apparecchi, prediligano le testine compatte con setole morbide in nylon.

La pulizia degli spazzolini elettrici: è fondamentale

Morris ha aggiunto che la pulizia degli spazzolini è determinante per rendere possibile l’asciugatura della testina tra un lavaggio e l’altro e quindi per disinfettarla. Alcuni modelli hanno un sistema di raggi ultravioletti, per altri invece sarebbe consigliabile immergere la testina nel collutorio per 20 minuti.

La ricerca è stata portata avanti per 2 settimane, in cui i partecipanti si sono lavati con spazzolini elettrici dalle testine differenti. I partecipanti hanno usato un dentifricio non antibatterico e hanno continuato la loro routine, senza usare il collutorio. Nel corso della ricerca le testine sono state esposte a 5 microrganismi: lieviti, muffe, streptococchi e batteri gengivali.

Spazzolino elettrico un covo di batteri come riporlo quando avete finito il lavaggio dei denti
(Fonte: AdobeStock)

È importante sapere che alcuni modelli non riportano le caratteristiche delle testine nella loro confezione, ecco perchè è bene porre attenzione durante l’acquisto e preferire gli spazzolini che abbiano una struttura solida e compatta. L’igiene orale non termina con la semplice pulizia dei denti, ma è determinante porre attenzione nei confronti degli strumenti che usiamo per i nostri lavaggi orali. La pulizia dello spazzolino è un’operazione che dovrebbe  essere inserita nella nostra routine per rendere più efficace la pulizia e scongiurare inconvenienti che potrebbero risultare pericolosi per la nostra salute dentale.