Surriscaldamento globale: il 2016 potrebbe essere l’anno dei record

Dagli oceani fino alle vampate di calore, i record che il clima è riuscito a infrangere in un solo anno sono sempre più numerosi. Dagli scienziati ai politici fino ad ampie frange di opinione pubblica, tendono a puntare il dito sul surriscaldamento globale.

(continua dopo la foto)

siccità-california

Delle ultime analisi effettuate dalla Noaa, agenzia statunitense che monitora lo stato di salute dell’atmosfera e degli oceani, risulta peraltro che il 2016, così come ha fatto già il 2015, potrebbe rivelarsi come un altro anno di record infranti. 

Secondo il report, il 2015 è stato l’anno più caldo che il pianeta Terra abbia mai conosciuto (o almeno da quando sono iniziati i monitoraggi), e che questo innalzamento delle temperature sia dovuto soprattutto al fenomeno El Niño che ha contribuito ad amplificare il trend del surriscaldamento su un più ampio periodo di tempo.

(continua dopo la foto)

Un mondo più caldo sarà più carico di nebbia

Tra i record battuti nel 2015 c’è quello relativo ai gas serra: il valore medio dell‘anidride carbonica registrato nelle isole Hawaii, ad esempio, ha toccato la concentrazione più alta degli ultimi 58 anni. Inoltre, la temperatura della superficie terrestre nel 2015 è aumentata vertiginosamente portandosi ad oltre un grado rispetto a quelli che erano i livelli preindustriali. La stessa cosa è accaduta con la temperatura media degli oceani e con il livello dei mari, salito al livello record di 70 millimetri.

antartico-cileno

A tutto ciò si aggiunge un’importante e continua riduzione dei ghiacciai di tutto il mondo e l’aumento della siccità che in alcune aree della Terra ha raggiunto livelli drammatici.