Gli astrofisici, con il coordinamento da parte dell’Università di Liverpool John Moores, hanno effettuato una scoperta molto interessante che riguarda l’universo e la nostra Via Lattea in particolare. Nello specifico, secondo quanto emerge da un nuovo studio, i cui risultati sono stati pubblicati si Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, è stata scoperta una vera e propria galassia fossile nascosta nel cuore della Via Lattea.

Ercole è una galassia “nascosta” nella Via Lattea

Fino a questo momento non erano state rilevate delle tracce di questa galassia, che è stata chiamata Ercole. Anche se le sue dimensioni sono abbastanza grandi, infatti, le tracce di Ercole sono emerse soltanto adesso, perché si tratta di una galassia ben mimetizzata nel cuore della Via Lattea.

Gli studiosi hanno spiegato che per effettuare questa scoperta hanno preso in analisi decine di migliaia di stelle, considerando in particolare i movimenti di questi elementi e la composizione chimica, tutto in maniera molto dettagliata.

L’analisi è stata, come ha spiegato Ricardo Schiavon dell’Università di Liverpool, molto complicata, anche perché le stelle che si trovano nella parte centrale della Via Lattea sono nascoste molto bene dalla polvere interstellare.

L’analisi e la separazione delle stelle della Via Lattea

Si tratta di un’operazione molto complicata da effettuare: ci riferiamo proprio alla separazione delle stelle della Via Lattea da quelle che appartengono ad Ercole. Gli esperti hanno spiegato che è come cercare un ago in un pagliaio.

Studiare in modo preciso queste stelle però è molto utile per cercare di comprendere le vicende attraversate proprio da Ercole.