L’Organizzazione Meteorologica Mondiale, un’agenzia dell’ONU, ha lanciato un allarme per quello che sembra essere un nuovo aumento dei gas serra. Nel 2021 si è raggiunto un nuovo record di gas nocivi accumulati nell’atmosfera, un tasso di incremento annuo superiore rispetto alla media che si era registrata nel periodo compreso fra il 2011 e il 2020.

Le dichiarazioni dell’OMM

Il segretario generale dell’OMM ha detto esplicitamente che siamo fuori strada, infatti continuiamo ad accumulare nell’atmosfera terrestre anidride carbonica, metano e protossido di azoto, gas che sono in grado di intrappolare il calore. Tutto ciò non fa altro che peggiorare la situazione già esistente, moltiplicando l’effetto serra e influenzando direttamente i mutamenti climatici in senso negativo.

Secondo l’OMM, l’aumento dei gas serra metterebbe a rischio seriamente gli obiettivi che sono stati stabiliti in seguito all’accordo di Parigi sul clima.

Le previsioni per il futuro sui gas serra

Gli esperti spiegano che, fino a quando ci sarà un aumento delle emissioni, continuerà ad aumentare anche la temperatura globale nel nostro pianeta. E le previsioni per il futuro non sono affatto promettenti, perché questo livello di temperatura potrà persistere per diversi decenni, anche se le emissioni si dovessero rapidamente ridurre.

Ma sono tante le previsioni negative, perché le conseguenze dell’aumento dei gas serra provocano varie conseguenze, come per esempio gli eventi meteo estremi e le precipitazioni intense. E poi ancora lo scioglimento dei ghiacciai e l’acidificazione degli oceani.

Oltre a questo si potrà continuare a registrare un aumento del livello delle maree e tutti questi fenomeni non fanno altro che avere degli impatti significativi a livello sociale ed economico.