L’International Thwaites Glacier Collaboration ha lanciato un nuovo allarme in merito ad un ghiacciaio in Antartide che, per come si sta sciogliendo, fa davvero paura. Le nuove conferme arrivano grazie a delle analisi messe a punto da un robot sottomarino, che hanno messo in evidenza come lo scioglimento di questo ghiacciaio possa essere più veloce delle previsioni.

Il ghiacciaio è costantemente monitorato

Il ghiacciaio in questione può rappresentare un rischio perché, a causa dell’aumento del livello del mare, potrebbe determinare delle conseguenze per le popolazioni che vivono sulla costa, nelle isole dell’Oceano Pacifico, in Florida o anche nel Sud Est Asiatico.

Questo ghiacciaio è costantemente monitorato e studiato dagli esperti da diversi anni. I climatologi conoscono molto bene la minaccia che questo ghiacciaio può costituire, tanto che nel corso del tempo è stata messa a punto una collaborazione internazionale proprio con l’obiettivo di monitorare i possibili movimenti e i cambiamenti di questa struttura.

L’allarme da parte degli esperti è arrivato poco tempo fa, perché è stato osservato che lo scioglimento di questo ghiacciaio avviene con una maggiore velocità rispetto a quanto era stato previsto e rispetto a quanto si immaginava in precedenza.

Cosa ha studiato il robot sottomarino

Un robot sottomarino ha effettuato una specifica analisi, raccogliendo dei dati molto importanti, che dimostrano come l’afflusso di acqua calda verso questo ghiacciaio, il cui nome è Thwaites, sia più elevato del previsto.

Il robot sottomarino ha effettuato degli studi a partire dal 2019, con l’obiettivo di misurare e monitorare la temperatura, la sanilità e altri fattori importanti, come la presenza di ossigeno sotto l’enorme struttura di ghiaccio in Antartide.