C’è vita al di fuori del nostro pianeta? Questa è una domanda molto particolare, alla quale gli scienziati cercano di rispondere davvero da tanto tempo. Arriva però in queste ore una notizia molto interessante che potrebbe aprire nuove prospettive nel settore della ricerca di attività biologica al di fuori della Terra. Parliamo nel dettaglio di Venere, sulla quale gli scienziati hannot rovato delle tracce di fosfina.

La fosfina nell’atmosfera di Venere

Si tratta di una sostanza che è stata trovata nell’atmosfera del pianeta e che, almeno per quanto riguarda le condizioni del nostro pianeta, può essere associata alla presenza di attività biologica.

Anche se le condizioni del pianeta Venere non sono ottimali per lo sviluppo della vita, ci sono delle zone del pianeta che risultano più temperate. Proprio in queste aree di Venere, con qualche decina di chilometri di differenza rispetto alla superficie, sono stati rintracciati degli indizi utili ed interessanti, che sono stati annunciati attraverso un’analisi pubblicata su Nature Astronomy.

La fosfina è una sostanza che può essere considerata “biosignature“. Sul nostro pianeta è un elemento che viene associato alla presenza di vita microbica o comunque di attività dell’uomo. In sostanza su Venere potrebbero essere presenti dei microrganismi in grado di sintetizzare fosfina.

L’atmosfera di Venere crea un ambiente inospitale

Dobbiamo ricordare che l’atmosfera del pianeta Venere ha le caratteristiche che rendono questo pianeta inospitale e quindi poco adatto alla presenza di vita.

In ogni caso a superfici differenti potrebbero crearsi le condizioni, secondo gli scienziati, per la messa a punto di una situazione più vivibile. Le tracce della sostanza in questione sono state trovate anche attraverso l’utilizzo del James Clerk Maxwell Telescope.