La siccità non fa paura alla maggior parte degli italiani, secondo ciò che ha rivelato un sondaggio Ipsos, che ha analizzato le opinioni dei nostri connazionali sulla sostenibilità ambientale.

Quali sono i dati che emergono dal sondaggio sulla sostenibilità

Dal sondaggio Ipsos emergono dei dati molto significativi. Infatti soltanto il 10% degli italiani ha paura della siccità. Il 97% degli italiani ritiene che il concetto di sostenibilità sia importante per il futuro del nostro pianeta.

Soltanto il 20%, però, è disposto a cambiare le abitudini di vita per fare in modo che la sostenibilità sia attuabile. Gli italiani però sembrano avere delle preoccupazioni ben specifiche. Infatti, anche se la maggior parte di loro non teme la siccità, il 50% nutre alcuna perplessità sulla gestione dei rifiuti. Il 41% si preoccupa delle emissioni inquinanti.

L’82%, soprattutto coloro che si situano nella fascia di età compresa tra i 55 e i 65 anni, si definisce attento all’ambiente e dichiara di contribuire attivamente all’obiettivo del minimo impatto ambientale, attuando dei comportamenti quotidiani molto precisi.

Le opinioni degli italiani sul consumo d’acqua

Il 71% delle opinioni sentite ritiene che la mancanza d’acqua sia tipica di alcuni particolari periodi dell’anno. In genere non emerge una grande consapevolezza sul problema, per esempio nemmeno tutti gli italiani sono consapevoli del fatto che la scarsità di acqua sia un problema caratteristico delle regioni del Sud.

Il 52% degli intervistati ritiene che il consumo medio di acqua dei nostri connazionali sia uguale a quello degli altri Paesi europei. Invece i dati da questo punto di vista affermano il contrario, perché in tutta Europa il consumo di acqua pro capite è di 165 litri, mentre in Italia è di 200.