Dal 18 al 24 maggio al via la Settimana della Natura. Il Ministero dell’Ambiente ha avviato diverse iniziative che hanno come principale obiettivo quello di valorizzare il territorio italiano. Gli scopi sono molti, a cominciare dalla possibilità di far conoscere ai più la straordinaria biodiversità che possiamo rintracciare in tutta la penisola. Allo stesso tempo il fine è quello di rilanciare il turismo.

La Settimana della Natura nella fase 2 del coronavirus

Ormai siamo entrati nel pieno della fase 2 dell’epidemia di coronavirus, con il Governo che ha allargato le misure restrittive e ha permesso anche delle maggiori opportunità, per avviare il periodo che molti italiani dedicano alle vacanze.

Quindi la Settimana della Natura corrisponde anche all’obiettivo di ripartire proprio dai parchi, dalla natura, dalla conservazione della biodiversità, per rilanciare quello che gli esperti definiscono un turismo di prossimità.

L’intera settimana viene dedicata all’ambiente, anche per scoprire l’importanza del turismo sostenibile.

Quali sono le iniziative previste per la settimana della natura

Il Ministero dell’Ambiente metterà online un nuovo sito, il cui lancio dovrebbe essere previsto per domenica 24 maggio. Questa data coincide con la giornata europea dei parchi. Infatti sul sito è possibile trovare una serie di materiali, anche video e contenuti social, per delle proposte dedicate alla riscoperta dei 24 grandi parchi naturali italiani.

Il 20 maggio sarà la volta della giornata mondiale delle api, con delle iniziative volte a far prendere consapevolezza di come questi insetti, molto importanti negli equilibri naturali, si trovino oggi in difficoltà a causa della perdita del loro habitat.