Gli scienziati hanno scoperto quella che può essere definita come la più antica Super Terra mai individuata. Si tratta di TOI-561 b (così è stata denominata), un pianeta roccioso che ha 10 miliardi di anni, a differenza del nostro pianeta, la cui età è infatti di 4,5 miliardi di anni. La Super Terra scoperta dagli studiosi avrebbe quindi un’età quasi rapportabile a quella dell’universo, che ha 13,7 miliardi di anni.

La nuova scoperta degli scienziati

La novità è stata annunciata nel corso dell’ultimo convegno della Società Astronomica Americana ed è stata messa online sull’archivio arXiv. Successivamente lo studio sarà pubblicato sull’Astronomic Journal.

Nello specifico la scoperta è stata effettuata grazie al Tess, il telescopio della Nasa, attraverso un procedimento di analisi molto particolare. Infatti è stato studiato l’abbassamento della luminosità della stella di riferimento, chiamata TOI-561, determinato dal passaggio di questo pianeta roccioso.

La Super Terra in questione si trova ad una distanza ravvicinata rispetto alla sua stella. Infatti riesce a compiere un’orbita completa nel giro di dieci ore e mezza. Se vi state chiedendo quindi se si possono trovare delle forme di vita su questo pianeta, la risposta potrebbe essere proprio negativa, visto che la temperatura in superficie corrisponde a più di 2.200 gradi.

Le dichiarazioni di Lauren Weiss

Lauren Weiss, nel team degli studiosi che hanno effettuato la scoperta, ha spiegato che questa scoperta è molto interessante perché non fa altro che dimostrare che l’universo ha creato del pianeti rocciosi fin dal suo principio, più o meno 14 miliardi di anni fa.

La scienziata spiega che probabilmente il pianeta in questione è disabitato, vista la temperatura dovuta alla vicinanza alla sua stella, ma potrebbe essere comunque determinante per la scoperta di altri pianeti rocciosi che potrebbero trovarsi ad orbitare attorno alle stelle più antiche.