Quest’anno Ibiza ha prodotto mezza tonnellata di rifiuti a persona, il 14% in più rispetto al resto d’Europa. Secondo i dati della Ibiza Preservation Foundation, questo è il doppio dell’importo per persona che la Spagna produce nel suo insieme. Parte del problema è che Ibiza si popola durante l’estate di troppi turisti.

Come risolvere il problema

DJ e produttrice, Blond-ish è popolare nella scena del clubbing di Ibiza, ma è anche famosa per essere una sostenitrice della sostenibilità nel settore della musica.

Quando non è dietro i banchi dei locali, usa il suo tempo per educare DJ, club e turisti sui materiali plastici monouso, nella speranza che un giorno farà DJ in spettacoli a zero-plastica. A suo avviso, l’industria musicale è una grande fonte di rifiuti. Il che è un problema particolare su una piccola isola come Ibiza.

Per questo sollecita l’industria a “fare piccoli passi come compensare il nostro carbonio”. Laddove, compensazione del carbonio significa che i viaggiatori pagano un extra per aiutare a compensare le emissioni di carbonio prodotte dal loro volo.

Investito denaro in progetti ambientali

Il denaro viene quindi investito in progetti ambientali – come piantare alberi o installare pannelli solari – che riducono l’anidride carbonica nell’aria della stessa quantità.

Tuttavia, alcuni attivisti criticano la compensazione del carbonio come scusa per continuare a inquinare, sostenendo che fa ben poco per cambiare il comportamento.

Attraverso il suo gruppo di campagna, Bye Bye Plastic, Blond-ish incoraggia anche gli artisti a liberarsi della plastica dai loro riders, che è il cibo e le bevande che richiedono per il backstage e nelle cabine DJ quando suonano.

Alcuni club di Ibiza stanno già affrontando in modo proattivo l’inquinamento. L’iconico night club Pacha è il primo club ad iscriversi al sistema di classificazione a stelle senza plastica di Ibiza Preservation, ottenendo la prima stella.

Il programma spera di eliminare gradualmente le materie plastiche monouso a Ibiza entro il 2023 e premiare i night club che si impegnano a vietare la plastica con una stella.