Quale pianta da siepi è più adatta per il nostro giardino? Le siepi da giardino corrispondono sicuramente ad un gusto estetico, quindi quando si tratta di scegliere la pianta da siepi dobbiamo tenere conto anche delle nostre preferenze personali o di quelle che possono rendere lo spazio esterno della nostra casa più piacevole anche da vedere.

La siepe in giardino svolge molte funzioni, come quella di ombreggiare e di mantenere la nostra privacy. Ma come regolarci nello scegliere la pianta da siepi più adeguata? Non tutte le piante infatti possono essere considerate adatte, perché si deve tenere conto di alcuni fattori importanti.

Quali sono i fattori da tenere presenti

Oltre alle esigenze estetiche, quando si tratta di scegliere la pianta da siepi, dobbiamo tenere presenti le condizioni climatiche della zona in cui viviamo. Per esempio non avrebbe senso scegliere delle piantine per siepe che si caratterizzino per una lunga esposizione al sole, se viviamo in una regione in cui il clima è particolarmente rigido.

Allo stesso modo, se viviamo in una zona particolarmente soleggiata, non può essere una buona idea piantare una siepe composta da piante che amano l’ombra e l’umidità.

Poi dobbiamo tenere presenti anche le caratteristiche del terreno, perché ci sono piante che vogliono terreni più sabbiosi e altre che invece preferiscono i terreni argillosi.

Le piante da siepe sempreverdi

Possiamo fare una distinzione fra piante da siepe sempreverdi e fiorite. La scelta va fatta da questo punto di vista anche in funzione della ragione per cui decidiamo di avere una siepe in giardino. Infatti per esempio alcune persone desiderano una siepe per avere anche un riparo dal vento o per proteggere la loro riservatezza.

Quindi in questo caso va bene una pianta da siepe sempreverde. Queste piante sono le più comuni e rappresentano un punto di riferimento anche per chi ha bisogno di piante che non richiedono cure eccessive. Ma quali piante possiamo tenere in considerazione per quanto riguarda le sempreverdi?

Agrifoglio

Una di queste piantine per siepi è l’agrifoglio. Si propone come una pianta decorativa e può essere coltivato come un piccolo albero, visto che arriva ad un’altezza di circa 20 centimetri. Ha rami dal colore verdastro.

Bosso

Il bosso è un arbusto sempreverde e cespuglioso, che può raggiungere un’altezza compresa tra i due e i quattro metri. È una pianta che dura a lungo nel tempo e molto peculiare è il colore della corteccia, che inizialmente è verdognola e poi tende a diventare più grigia.

Il bosso ha delle piccole foglie di forma ovale e di colore verde scuro. È una pianta resistente anche alla siccità. Cresce lentamente.

Crespino

Sono diverse le specie di crespino che sono utilizzate per la realizzazione di una siepe da giardino. Infatti di questo tipo di pianta esiste una specie che perde le foglie, mentre altre sono sempreverdi. Il crespino, chiamato anche berberis, è originario dell’America del Sud e può raggiungere un’altezza di circa due metri.

Lauroceraso

Il lauroceraso è un arbusto che appartiene alla famiglia delle rosacee. È molto bello dal punto di vista ornamentale, perché ha delle foglie grandi e di un colore verde splendido. Preferisce i terreni umidi e una posizione soleggiata. Riesce a resistere bene anche alle basse temperature.

Ligustro

Tra le varie specie di ligustro dobbiamo ricordare soprattutto quella a foglie ovali, che è la varietà più utilizzata per realizzare le siepi. È una pianta tipica dei territori che si affacciano sul Mediterraneo. Ha foglie ovali e lucide, un colore verde brillante. Può raggiungere anche quattro metri di altezza, anche se di solito non supera mai i tre metri. Poiché resiste bene alla siccità e alla salsedine, è possibile realizzare delle siepi con questa pianta anche nelle zone vicine al mare.

Si contraddistingue per svilupparsi molto rapidamente e può essere potata appositamente, assumendo anche delle forme certamente molto elaborate, che accrescono il suo effetto ornamentale. Il ligustro è una pianta piuttosto rustica e alcune varietà si caratterizzano anche per la presenza di fiori che compaiono alla fine della primavera o all’inizio dell’estate. Sono dei fiorellini molto piccoli, che emettono un grande profumo.

Le piante da siepe fiorite

Chi cerca effetti ornamentali e più decorativi può orientarsi sulle siepi da giardino fiorite. Sono specie che tendono a perdere le foglie, ma sono molto belle dal punto di vista estetico per i fiori che producono nel corso dei vari periodi dell’anno. Ecco alcuni consigli per una pianta da siepe per giardino fiorita, tra le numerose varietà che possono essere tenute presenti.

Biancospino

Il biancospino è una pianta arbustiva che è diffusa in tutta Europa. Si presta bene ad essere utilizzata come pianta da siepi ornamentale perché presenta fiori splendidi e piccoli frutti di colore rosso che perdurano sulla pianta per tutto l’inverno.

Ibisco cinese

L’ibisco cinese, come dice il suo stesso nome, è originario della Cina e dell’India. Può essere coltivato anche come alberello e alcuni tipi raggiungono anche i tre metri di altezza. L’ibisco cinese ha una fioritura molto appariscente, anche perché i suoi fiori sono grandi, di circa 15 centimetri.

Sono dei fiori molto particolari, perché sono formati da cinque petali, che hanno un colore differente, dalla tonalità crema al rosa porpora.

Oleandro

L’oleandro viene utilizzato soprattutto nelle regioni centro meridionali, quando si ha l’esigenza di una pianta da siepi da far sviluppare in maniera molto grande. L’oleandro è una pianta che non ha particolari esigenze per quanto riguarda il terreno e riesce a resistere bene anche per lunghi periodi senza acqua. Il suo colore verde, specialmente quando è accompagnato da una fioritura molto intensa, ha un grande impatto a livello visivo e si presta bene a livello ornamentale.

Spirea

Se abbiamo l’esigenza di avere una siepe libera, quindi non potata, la spirea potrebbe essere proprio la soluzione che fa al caso nostro. Ci sono diverse varietà di questa pianta che possono essere utilizzate come pianta per siepi.

Per esempio la varietà arguta si caratterizza per essere un arbusto che ha un’ampia fioritura bianca, con fiori che nascono nel periodo primaverile di maggio e giugno. Questa varietà può raggiungere un’altezza massima di 140 centimetri.