La situazione per quanto riguarda la decarbonizzazione delle aziende italiane non si può dire che abbia raggiunto dei buoni traguardi. Rispetto a quello che l’accordo sul clima ha fissato a Parigi, non ci sono stati molti passi in avanti nel nostro Paese. Infatti, secondo ciò che emerge dall’ultima indagine Carbon Disclosure Project, soltanto un’azienda su cinque in Italia si pone degli obiettivi dettagliati per quanto riguarda la riduzione delle emissioni.

La situazione in Italia per la riduzione delle emissioni

In base ai dati che sono risultati dall’indagine di cui stiamo parlando, sembra che la situazione non sia affatto ottimistica. Infatti il report ha messo in evidenza che negli ultimi cinque anni le aziende italiane hanno fatto in modo di ridurre le emissioni nocive legate alla produzione soltanto nel 22%.

Siamo ancora molto lontani dal traguardo che ci si pone di arrivare per il 2030, per ottemperare agli obiettivi dell’accordo di Parigi, che si pone la speranza di mantenere l’aumento medio della temperatura globale entro 1,5 °C.

La decarbonizzazione in Italia è possibile

Gli esperti comunque chiariscono che in questa situazione piuttosto critica c’è una buona notizia che va considerata. Si tratta del fatto che anche le aziende italiane a più alto impatto ambientale si vogliono impegnare, dimostrando come una decarbonizzazione dalle linee ambiziose sarebbe possibile anche in linea con l’accordo di Parigi.

Secondo gli esperti, bisogna che gli obiettivi ambiziosi siano generalizzati, anche perché non si deve dimenticare che anche le strategie economiche dell’Unione Europea cercano di rendere attuativa una ripresa green a tutti gli effetti.