Si parla tanto di mobilità sostenibile, che rappresenta davvero una delle sfide più importanti che in questo periodo possiamo mettere in atto per riuscire a contrastare l’inquinamento ambientale. Sembra che anche gli italiani se ne stiano convincendo, perché gli ultimi dati, secondo la relazione annuale del Consiglio Nazionale della Green Economy, indicano un incremento per quanto riguarda il ricorso alle auto elettriche o ibride.

Che cosa mettono in evidenza gli ultimi dati sulla mobilità sostenibile

Il tema della mobilità green insomma sarebbe molto sentito anche nel nostro Paese. Infatti i dati mettono in evidenza che nell’ultimo anno le auto ad alimentazione a metano, ibride o elettriche hanno costituito quasi il 30% dei nuovi veicoli immatricolati.

In particolare il momento di maggiore espansione sarebbe riservato ai veicoli ibridi, che puntano al sorpasso sui veicoli alimentati a metano. Siamo davvero giunti ad un punto di svolta, perché le indicazioni sono molto chiare e, in termini di green economy, sicuramente puntare su una mobilità ecosostenibile può fare davvero la differenza.

Il triplicarsi delle auto elettriche

L’argomento non può essere sottovalutato, perché ha delle forti implicazioni sia a livello sociale che economico ed ambientale. Risulta evidente come pian piano ci si stia avvicinando verso il successo dell’utilizzo delle auto alimentate in maniera alternativa.

Nel nostro Paese le auto elettriche sono triplicate in un anno: nel 2019 erano 17.000 e nel 2020 sono passate a circa 60.000.

Tuttavia ancora c’è molto da fare in questo senso, perché il target standard a cui l’Italia dovrebbe adeguarsi è quello di arrivare a 6 milioni di auto elettriche nel 2030.