È molto importante fare attenzione a mantenere in salute la pelle del viso. Questa parte del corpo è molto esposta all’azione dell’esterno, quindi può accadere che possa essere danneggiata perché non è abbastanza idratata o perché diventi poco luminosa. Ci sono molti prodotti disponibili che si possono utilizzare, però sicuramente anche alcuni rimedi naturali sono molto importanti. A questo proposito vediamo quali sono le piante più utilizzate per la cura della pelle del viso.

L’azione del fiordaliso e della calendula

Fra le piante più utilizzate per prendersi cura della pelle del viso ci sono il fiordaliso e la calendula. Si utilizza in particolare l’estratto del fiordaliso perché è ricco di flavonoidi e di antiossidanti.

Queste sostanze hanno un’azione lenitiva e quindi potrebbero essere ideali soprattutto per agire contro le occhiaie. Inoltre questo fiore è ricco di pectine, che garantiscono l’idratazione della pelle.

Anche la calendula è capace di idratare e di esercitare un effetto antinfiammatorio. È molto utile per trattare le irritazioni della cute e per rafforzare i capillari. Inoltre i suoi petali contrastano l’invecchiamento cellulare.

Gli effetti di rosa, girasole e lavanda

La rosa è tonificante e protettiva e contribuisce a ravvivare la pelle del viso, quando il suo colorito è spento. Inoltre contiene molte vitamine che fanno bene alla pelle.

Molto utilizzato per prendersi cura in maniera naturale della pelle del volto è il girasole, che è idratante ed emolliente. Inoltre si può usare anche la lavanda, che si rivela importante per pulire fino in fondo le pelli grasse. Si dimostra fondamentale per contrastare l’acne e tutti i tipi di impurità.