I ricercatori della Columbia University hanno individuato in maniera più specifica l’avanzata delle alghe tossiche nei mari attraverso le immagini che arrivano dai satelliti della NASA. Questo fenomeno legato alle alghe tossiche sta aumentando a dismisura, soprattutto in alcune zone del mondo, come in India e in Pakistan.

Perché le alghe tossiche sono pericolose

Gli esperti ritengono molto pericolosa l’avanzata delle alghe tossiche, perché hanno avuto modo di constatare come la presenza di questi organismi vegetali possa mettere veramente in pericolo il plancton, di cui si nutrono numerosi pesci.

Le alghe formano dei filamenti e dei turbinii che si stanno moltiplicando in particolare in alcune aree del mondo. Le alghe sono pericolose perché possono interrompere quel ruolo fondamentale svolto dal plancton nella catena alimentare.

Da che cosa sono determinate le alghe tossiche

Secondo gli studiosi che hanno analizzato il problema, tutto sarebbe particolarmente collegato allo scioglimento dei ghiacciai. Il problema principale va ricondotto all’aumento delle temperature globali, che scioglie la neve nella regione dell’Himalaya e questo non fa altro che aumentare le temperature anche nell’oceano.

Le alghe si diffondono e si espandono sempre di più proprio in seguito alle temperature più elevate delle acque del mare. Gli studiosi hanno fatto degli esperimenti e delle osservazioni precise, che dimostrano per esempio i numerosi danni che tutto questo concatenarsi di fenomeni sta apportando nell’area vulnerabile costituita dal Mar Arabico.