Ha atteso per quattro lunghi anni senza mai allontanarsi, convinto che prima o poi i suoi padroni sarebbero passati di nuovo a prenderlo. È la storia di Leo, un cane che per 1500 giorni ha atteso il ritorno dei suoi amati padroni ad un incrocio, senza mai perdere la speranza. La vicenda che sta commovendo il web proviene dalla Thailandia e precisamente dalla periferia di Khon Kaen: a raccontarla è stato il portale Dog Thailand, con molti siti thailandesi che hanno poi provveduto a rilanciarla.

Attende il ritorno dei padroni per 4 anni: la storia del cane Leo

Durante i 4 anni di attesa, Leo ha rischiato più volte di essere investito e ha contratto una serie di malattie (tra cui la rabbia), ma non ha mai rinunciato di recarsi tutti i giorni a quell’incrocio per alimentare le proprie speranze.

Il cane non è stato abbandonato: come spiegato anche da “Repubblica”, i padroni si stavano dirigendo verso la città di Khon Kaen. Era la metà di febbraio del 2015. Leo, che i padroni avevano chiamato Bon Bon, salta dal finestrino senza che i padroni si accorgano di nulla.

Nang, che oggi ha 64 anni, e suo marito si sono resi conto di ciò che era accaduto solo durante la successiva sosta per il rifornimento di benzina. A quel punto, i coniugi hanno fatto marcia indietro per tentare disperamente di ritrovare il cane, ma di Leo/Bon Bon non c’era più traccia.

Il post su Facebook è diventato subito virale

Il nome Leo è stato dato al cane dalla signora Saowalak, 45 anni, che ha trovato l’animale quando era pelleossa e malato e ha deciso di prendersi cura di lui. Un abitante del posto, che percorreva la strada per lavoro, ha notato la signora che dava sempre da mangiare al cagnolino e si è lasciato prendere dalla curiosità.

La 45enne gli ha raccontato che da anni il cane stazionava a quell’incrocio e l’uomo ha subito immaginato che stesse aspettando qualcuno. Una volta pubblicato il post su Facebook, l’immagine di “Leo” è diventata virale e la figlia di Nang ha subito notato una chiara somiglianza con Bon Bon.

A quel punto la signora non ha dovuto fare altro che mettersi in viaggio e recarsi all’incrocio: Bon Bon era lì, pronto a fare festa. Tuttavia il cane è apparso ormai troppo legato alla signora Saowalak e la vecchia famiglia ha deciso di lasciarlo alle cure della 45enne, con la promessa di andarlo a trovare spesso.