Il WWF ha rilasciato una nota, attraverso la quale ha spiegato che ci sarebbe da intervenire urgentemente sul riscaldamento globale. Secondo la nota associazione ambientalista, il Natale che stiamo vivendo in questi giorni è particolarmente duro a causa della pandemia. Tuttavia, se noi umani non cambiamo atteggiamento, ci potremo ritrovare a vivere nel 2050 un periodo natalizio ancora più duro.

La pandemia è la conseguenza dell’impatto sul pianeta

Ma perché secondo il WWF bisogna intervenire in maniera urgente? I rappresentanti della nota associazione ambientalista spiegano che dobbiamo porre un freno al riscaldamento globale in maniera piuttosto determinata.

Infatti spiega il WWF che la pandemia di coronavirus può essere considerata una conseguenza dell’impatto dell’uomo sul pianeta. Soprattutto l’uomo ha determinato la distruzione delle foreste dove i virus vivevano in equilibrio da secoli. Ecco perché, secondo il WWF, è importante agire per contrastare la crisi del clima e della biodiversità.

Le previsioni per il futuro sul clima

Gli esperti del WWF hanno valutato che già potremmo non essere in tempo per il Natale del 2050. Infatti, continuando con i modelli attuali di produzione e consumo di energia, i mutamenti potrebbero diventare sempre più pesanti nel corso del tempo.

Per esempio per quanto riguarda le temperature, si prevede che farà sempre più caldo, anche in inverno. In particolare si prevede che le temperature medie invernali arriveranno ad aumentare di circa 1,5 o 2 °C rispetto a quelle registrate nel periodo dal 1980 al 2010. Ci sarà anche un aumento del livello medio dei mari lungo le coste di almeno 7 centimetri entro il 2050.