Alla base di una parte dell’acqua presente sulla Terra ci potrebbe essere il vento solare. È quanto emerge dall’analisi degli atomi effettuata sui campioni dell’asteroide Itokawa. Nello specifico è stato riscontrato che le particelle cariche del Sole, per la maggior parte ioni di idrogeno, potrebbero aver portato alla creazione di acqua sulla polvere di asteroidi che sarebbero in seguito caduti sul nostro pianeta, in una fase iniziale della formazione del sistema solare.

Il vento solare e la formazione di acqua sulla Terra

A riscontrare queste informazioni è stata proprio l’analisi atomica effettuata sui campioni di un asteroide, che sono stati raccolti da una sonda giapponese e che sono arrivati nel nostro pianeta nel 2010. La sonda Hayabusa ha raccolto in particolare i campioni dell’asteroide Itokawa e lo studio è stato effettuato da un gruppo internazionale di ricercatori, con la guida dell’Università di Glasgow.

I risultati della ricerca, pubblicati su Nature Astronomy, mettono in evidenza proprio la possibilità dell’influenza da parte del vento solare sulla formazione di acqua sulla Terra, in una fase che si colloca agli albori del sistema solare.

La ricerca con un sistema avanzato

Nel corso del tempo sono state effettuate diverse ipotesi su come si è formata l’acqua sulla Terra. Secondo questa ricerca, spiegano gli scienziati, il vento solare avrebbe creato dell’acqua proprio sulla superficie dei piccoli granelli di polvere.

Tutto questo, con dell’acqua formata da isotopi leggeri, avrebbe determinato quindi la creazione di una parte dell’acqua presente sul nostro pianeta.

L’analisi effettuata dai ricercatori è stata condotta con un sistema di tomografia avanzato, che ha consentito di studiare ad un livello molto dettagliato i campioni ottenuti dall’asteroide.