I ricercatori dell’Università della California di San Diego e della Columbia University di New York hanno individuato un fenomeno climatico molto particolare connesso con lo scioglimento del ghiaccio nell’Artico. Gli esperti spiegano che lo scioglimento dei ghiacci ai poli è in grado di influenzare il clima ai tropici.

Che cosa succede ai tropici a causa dello scioglimento del ghiaccio

La ricerca internazionale è stata finanziata dalla Nasa e i risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Geoscience. Gli esperti hanno spiegato che, proprio a causa dello scioglimento del ghiaccio marino nell’Artico, si ha un aumento delle piogge e dell’intensità del vento nella fascia tropicale del nostro pianeta.

Sembrerebbero due fenomeni meteo apparentemente non collegabili. Invece gli esperti sostengono che il ghiaccio che si scioglie è capace di attivare il riscaldamento delle acque dell’Oceano Pacifico. Tutto ciò si tradurrebbe in un aumento delle piogge e della velocità dei venti.

Perché è importante la ricerca sullo scioglimento dei ghiacci

I ricercatori statunitensi hanno utilizzato delle simulazioni al computer. In questo modo hanno potuto verificare quali cambiamenti potrebbero verificarsi a livello meteo entro la fine del secolo vicino alla zona dell’equatore.

Hanno così riscontrato delle previsioni importanti per il futuro. Proprio per questo la ricerca è importante, perché gli studiosi hanno messo in evidenza che, se lo scioglimento dei ghiacci nell’Artico continua ai ritmi attuali, si potrebbero modificare le correnti oceaniche in maniera molto ingente.