La storia di Ciuffo è molto particolare. Il 20 settembre 2018 l’animale esce di casa e si perde nella zona del Viterbese. Claudio e la mamma Giuliana cominciano a cercarlo disperatamente, fanno di tutto per ritrovarlo, diffondono le sue immagini nei social e mettono anche una ricompensa di 5.000 euro.

Le prime fasi della ricerca

Nei primi giorni della scomparsa di Ciuffo arrivano molte segnalazioni. Alcune persone per esempio affermano di averlo visto in autostrada. Anche un vigile urbano conferma questo avvenimento. Alla fine, grazie ad una serie di testimonianze, si viene a sapere che Ciuffo è stato preso da una coppia di giovani.

Non si sa chi siano questi due giovani, ma Claudio e Giuliana continuano le loro ricerche, visitando anche tutti i canili del Viterbese e molti altri nel Lazio. Di Ciuffo sembra non esserci più traccia.

Le ricerche comunque continuano anche nel corso di tre anni, quando a poco a poco Claudio e Giuliana finiscono con l’adottare anche dei cani anziani incontrati nei canili che avevano bisogno di una casa.

Il ritrovamento di Ciuffo

Sono passati quindi tre anni, fino a quando quest’anno, proprio nei giorni di Natale, è arrivata la notizia che Claudio e Giuliana ormai non si aspettavano. Attraverso Facebook sono stati contattati da un canile privato in Francia. Sono stati informati che avevano trovato un cane con un microchip e che i dati riportati nel microchip riportavano proprio a loro.

I responsabili del canile hanno raccontato che Ciuffo era scappato da una coppia di giovani francesi che avevano detto di averlo trovato in Italia. Il 26 dicembre Ciuffo è ritornato a casa da Claudio e Giuliana.