Uno studio dell’Università di Padova ha dimostrato l’importanza delle informazioni visive per i cani. Questi animali hanno delle capacità davvero sorprendenti e potrebbero avere anche l’abilità di riconoscere il volto del padrone anche in foto. Lo studio è molto interessante, proponendo risultati inediti che sono stati pubblicati sulla rivista Animal Cognition.

Come si è svolto lo studio sui cani

Gli scienziati hanno svolto lo studio in una modalità molto particolare. Temporaneamente gli animali venivano separati dal loro padrone. Poi dovevano ritrovarlo osservando due fotografie.

Ogni foto ritraeva un volto differente, uno appartenente al proprietario e l’altro ad una persona estranea, che i cani non avevano mai visto. Le fotografie venivano collocate in due punti diversi della stanza.

Gli scienziati hanno notato che la maggior parte dei cani si avvicinava alla foto con il volto del padrone. Una conferma davvero importante, che smentisce anche le conclusioni a cui altri studi del genere erano giunti.

Infatti molte ricerche condotte fino a questo momento hanno dimostrato che i cani baserebbero il riconoscimento del padrone anche sulla base del movimento e sulle informazioni tridimensionali che ne ricavano.

Le dichiarazioni dei ricercatori

Gli esperti che hanno eseguito la ricerca sul riconoscimento del padrone da parte dei cani hanno chiarito che molti sono convinti del fatto che questi animali utilizzino per il riconoscimento soprattutto l’olfatto. Invece con la ricerca si è dimostrato che le informazioni visive sono molto importanti.

Gli uomini basano il riconoscimento del volto attraverso elaborazioni molto particolareggiate del sistema nervoso. Adesso questo studio pone le basi per scoprire se tutto ciò valga anche per i cani.