Poco più di un anno fa scioperava da sola, tutti i venerdì, come protesta per la disattenzione mondiale nei confronti delle tematiche ambientali. Greta Thunberg era da sola, con il suo cartello “Skolstrejk for Klimatet”, che in svedese vuol dire “Sciopero della scuola per il clima”. Nel giro di poco tempo questa ragazzina di soli 16 anni è riuscita a smobilitare il mondo, specialmente quello giovanile, “costringendo” i potenti della Terra ad ascoltarla.

Greta “inaugura” lo Youth Climate Summit all’ONU

Proprio in questi giorni è in programma lo Youth Climate Summit all’ONU, che vede come assoluta protagonista la giovane studentessa svedese. All’assemblea delle Nazioni Unite, Greta ha rivolto parole chiare, affermando che quando i giovani si uniscono non c’è modo di fermarli.

La 16enne, che ha parlato di fianco al segretario generale Antonio Gutierres, è stata accolta da una vera e propria ovazione al Palazzo di Vetro, ma ha deciso di lasciare spazio agli altri attivisti, confermando che terrà il suo discorso all’assemblea generale in programma quest’oggi all’ONU.

In questi giorni sono state davvero imponenti le manifestazioni per il clima, animate proprio dallo spirito combattivo di Greta Thunberg che è riuscita a farsi ascoltare e amare da milioni di ragazzi e ragazze in ogni angolo del pianeta.

Milioni di giovani in piazza contro il cambiamento climatico

Da New York a Dacca, passando per città come Nairobi e addirittura Kabul: tantissimi giovani sono scesi in piazza (la stima ufficiale è di 4 milioni) per dire basta al riscaldamento globale e imporre ai governi del mondo una svolta politica su una tematica delicatissima come il cambiamento climatico.

I ragazzi e le ragazze di tutto il mondo vogliono vivere in un mondo sano e ospitale, e lo stanno chiedendo a gran voce. L’obiettivo è quindi far rispettare gli accordi di Parigi e ridurre il più possibile le emissioni inquinanti, nonostante le “orecchie da mercante” di alcuni presidenti (Trump e Bolsonaro su tutti, ma non solo).

A rappresentare l’Italia al vertice dei giovani sul clima ci sarà la studentessa romana Federica Gasbarro, 24 anni, portavoce del FridaysForFuture di Roma.